Autore: a.merenda Topic: Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?  (Letto 8385 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
A distanza di qualche mese dalla caduta del fu sindaco De Luca la foschia politica sortinese stenta a diradarsi.
L'unica cosa certa è che lo straordinario commissario porta avanti l'ordiaria amministrazione e di tanto in tanto prende posizioni politiche legittimamente autonome sebbene di opinabile imparzialità (mi riferisco ai freschi nominati consiglieri dell'Unione dei comuni).
Sul versante delle aggregazioni politiche nostrane, in vista della futura competizione elettorale, l'ipotesi più gettonata appare quella "lotta a tre" in cui , in barba alle mode del momento, verrebbe riproposta la solita suddivisione destra-centro-sinistra.
Ciò vuole dire, in estrema sintesi, che nulla di nuovo sta riuscendo ad imporsi a livello locale nonostante le istanze territoriali paiono essere il nuovo collante del variopinto governo regionale siciliano.
Figuro già i commenti della popolazione riguardo alla mancanza di "volti nuovi". Sono pronto a controbattere simili osservazioni denunciando, più che altro, la mancanza di "idee nuove".
Certo, c'è fermento, questo è innegabile. A sinistra si fa leva sulla cultura e sulla possibilità di farsi riconoscere come i depositari di una verità alternativa da quella berlusconiana; a destra si rivendica il solito "governo del fare" pur senza rendicontare socialmente la levatura morale di questo iperattivismo mentre cresce, al suo interno, un nuovo movimento d'opinione liberale che, per definizione, non accetta dictat (futuro e libertà); al centro....il discorso è un pò più complesso e su questo intendo soffermarmi.
Se intendiamo il centro politico italiano come una forza reazionaria e clericale sia ben chiara una cosa: è ciò di cui abbiamo meno bisogno in questo momento. Qualora intendessimo, invece, una "forza centrale nel paese" (per dirla alla Cacciari) dove si riesca a mettere da parte l'orgoglio ideologico a favore dell'eleborazione e la sintesi certa circa una prospettiva di sviluppo di medio periodo le cose sarebbero diverse.
Un piccolo excursus.
Nel continente si sono verificate novità durante i trascorsi mesi estivi che hanno fatto presagire elezioni anticipate ed un nuovo assetto politico dominante a livello centrale. Nella nostra regione l'ipotesi paventata si è trasformata in realtà ed i berlusconiani sono stati messi alla porta da un Lombardo che ha saputo cavalcare la tigre dell'autonomia politica pur non confidando (in fondo in fondo) in una sua effettiva realizzazione (oltremodo impegnativa per una terra che sopravvive di clientele). I suoi nuovi alleati non mi sembrano infatti così inclini alla modifica sostanziale degli equilibri politico economici dell'asse nord-sud.
Questo per dire che è bene sempre tener presente l'evoluzione politica a livello nazionale per intuire futuri movimenti anche a livello locale.

Ecco che torno al "caso Sortino" per chiedermi/vi se pezzi della c.d. sinistra formeranno una forza "centrale" con pezzi di centro e di destra in modo da garantire stabilità al governo locale. E se così fosse sarebbe garantita la stabilità?
Mi/vi chiedo se la spaccatura verificatasi in seno al pd sia in qualche modo risanabile oppure se il destino di questa aggregazione politica sarà quello della "terra di mezzo" tra istanze conservatrici e spinte verso inflazionatissima democraticità (troppo spesso solo declamata e presunta).
Nel contempo ci accorgiamo che gli spazi vuoti, in termini di gruppi politici consolidati e presenti sul territorio, sono davvero tanti.
La sinistra sortinese non vede la presenza ufficiale di aggregazioni quali sinistra e libertà/rifondazione/comunisti/Italia dei valorii sebbene tali sensibilità si spalmino fra pezzi di pd ed assocazioni politiche quali sinistra in movimento e officina sociale archè.
A destra c'è una grande voglia di rivalsa e di potere rispetto ad una storia sortinese in cui ha sempre dominato una certa sensibilità "cattocomunista" condita da un pragmatismo tutto di matrice sicula. Tuttavia alla base di codesta voglia di rivalsa pare non ci sia un programma ma, udite udite, il solito vezzo degli odiati sinistrorsi: l'attacco alla compagine politica avversa basata su giudizi di valore più che di merito e soprattutto la scarsa capacità di eleborazione di un'azione politica che non sia fatta più di improbabili promesse bensì da obiettivi concreti, condivisibili e raggiungibili.
Pare, in un simile contesto, che l'essere storiacamente avvezzi alle divisioni (partiti-ideologie-sezioni-etc) prefiguri un modus di interpretare il mondo necessariamente condito da aspre e manichee contrapposizioni: insomma l'approccio dell'io ho ragione e tu sei un criminale o un usurpatore dei diritti fondamentali!
Insomma, pare ci sia una grossa difficoltà a guardare in faccia la realtà. E sapete perchè?
Sono convinto di conoscere la risposta: perchè è incredibilmente dura. Un campo aperto dove pascolano miriadi di vacche magre in cerca d'erba fresca.
Chi sta al potere, però, non può ammettere la sua carenza d'idee. Chi sta al potere non può far altro che impedire ad altri di sottrarglielo poichè le prescrizioni machiavelliane gli hanno insegnato essenzialmente questo.

Ecco che il ruolo della popolazione, se debitamente organizzata, potrebbe essere quello di esprimere, innanzitutto, una forte richiesta di ricambio intellettuale. Un approccio alla gestione politica da parte di coloro i  quali non siano "del potere" bensì "nel potere" al solo fine di dare un servizio.
Per far ciò sarà bene iniziare ad immaginare come sottrarre potere ai pchi per riconsegnarlo ai più. E con questo intendo fondamentalmente il proliferare di organizzazioni di cittadini che curino interessi sia specifici che diffusi (mi riferisco a tutti quei movimenti/associazioni che sorgono in difesa dei diritti fondamentali. Il mio auspicio sarebbe una sorta di "camera della società civile" avente poteri consultivi e legislativi per talune questioni come ad es: guerra, sovranità dell'acqua, scelta dei politici, imposizione fiscale etc, sovranità monetaria...)

Per concludere, l'augurio è che a Sortino ci siano i presupposti per una fase costituente che riesca a riconsegnare alla Politica (quella con la P maiuscola) il ruolo che le spetta di diritto: l'arte del possibile in un ottica di sviluppo.

Ciò sarà realizzabile solo con il coraggio. Solamente sostituendo al clientelismo, al manutengolismo ed al familismo amorale
la forza dei diritti, della competenza, dell'onore.

Offline Sortinese

  • Piccolo Scriba
  • **
  • Post: 70
  • Sesso: Maschio
Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
« Risposta #1 il: 21:23:32 pm, 13 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • ottima analisi,al comune c è una carenza cronica di filosofi,forse è arrivato il tuo turno?

    Offline Francesco Di Mauro

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 627
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #2 il: 08:58:47 am, 14 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Caro Antonio pur apprezzando la tua sempre puntuale analisi filosofico-politico-culturale, credo che sia necessario che io ti dica che un po di naso a terra lo devi iniziare a mettere anche tu.
    Sai perchè le tue elugubrazioni non servono a nulla?
    Perchè si riferiscono a fatti e persone che di filosofio, di politico e di culturale non hanno niente, capito? Niente
    E se ancora non hai capito come si diventa sindaco in un paese come Sortino, mi dispiace, ma prma o poi dovrai capirlo, o fai u fissa pi nun paiari u daziu?
    Non so quale delle due possibilità sia la peggiore.

    Offline Proudhon

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 33
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #3 il: 13:07:47 pm, 14 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Traduzione: occerchiti n' travagghiu!
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

    Offline a.merenda

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.988
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #4 il: 16:02:51 pm, 15 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Magari lei avrà un'idea migliore di questa..

    Disoccupato in affitto - episodio n.1 - Roma



    E poi, mi scusi, visto che si chiama Proudhon, mi consiglia non accettare le offerte di lavoro delle imprese capitaliste, giusto?
    No, perchè così facendo legittimerei il governo del capitale. O no? Così, per saperlo. Sono molto affascinato dall'anarchismo ma talvolta mi viene difficile capire. Sa, le università di oggi non sono più quelle di una volta.
    Magari ho trovato la persona giusta.

    Per Proudhon (quello vero) infatti:

       « "Capitale" in campo politico è sinonimo di "governo". La concezione economica di capitalismo, quella politica di governo e quella teologica di Chiesa sono tre concetti identici, collegati in modi differenti. Attaccare uno solo di loro equivale ad attaccarli tutti. Quello che il capitale fa al lavoro, e lo Stato alla libertà, la Chiesa lo fa allo spirito. Questa trinità di assolutismo è rovinosa nella pratica tanto quanto nella filosofia. I mezzi più efficienti per opprimere il popolo sarebbero simultaneamente sopprimere e schiavizzare il suo corpo, la sua volontà e la sua ragione. »

    http://it.wikipedia.org/wiki/Pierre-Joseph_Proudhon


    E ancora:

    La società di Proudhon è di carattere liberal-concorrenziale più che socialista perchè fondata sull'iniziatva individuale e anche sul risparmio, ma senza le ineguaglianze che in genere porta la concorrenza sfrenata. Per giungere a questo tipo di socetà immagina una banca del popolo che rilasci buoni di scambio agli individui ma senza interessi, lo scopo è quello di eliminare il commercio della moneta e quindi la figura del "finanziere". Così facendo offre a tutti la possibilità di realizzare singole imprese ma sempre su concetti di eguali opportunità.

    http://www.ildialogo.org/cultura/Profili_1268692031.htm

    Lei è d'accordo con tutto ciò, Dott. Proudhon (quello falso)?
    E, visto che siamo nel 2010, cosa proporrebbe nel mondo di oggi...

    Quali le vie per gli scansafatiche come il sottoscritto?
    Ha qualche campo incolto da farmi arare per caso? Sulle basi mutualiste e solidali proudhoniane accetterei di buon grado.

    Il fatto è che il progetto promosso (anche) dalla Proloco circa la ricostruzione del ciclo di produzione del grano per come lo si faceva qualche decennio fa mi ha fatto pensare che forse le mie braccia sono "rubate all'agricoltura".

    E siccome lei mi suggerisce continuamente di cercarmi un lavoro è possibile che dietro il suo nick si nasconda un proprietario terriero che intende concedermi l'onore di curare l'orto da casa n'campagna...

    Ma che cosa vado ad inventare. Mi scusi tanto davvero. Quasi dimenticavo che lei è contro la proprietà privata. Anzi ritiene che essa sia un furto alla collettività

    La ammiro per questo. Mi auguro che questi ideali vengano applicati al più presto...nuovamente (lo sa che ci sono state e ci sono esperienze concrete di anarchismo, vero?)

    E quando quel giorno tornerà l'umanità volgerà lo sguardo al cielo e sussurando "grazie Pierre-Joseph" omaggerà il genio di Proudhon (quello vero però)

    Offline Proudhon

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 33
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #5 il: 19:58:28 pm, 18 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Hahahaha... Ma quanto è ridicolo il nostro piccolo, grande scriba Tito, nei suoi continui, disperati e grotteschi tentativi di apparire "intellettuale". Un maestro del "copia e incolla", senza dubbio, uno che qualcosina l'ha pure letta (forse), come tanti altri, del resto, i quali tuttavia, vuoi per umiltà, vuoi per intelligenza (quella vera però), non avvertono il bisogno di sentirsi dire "che bravo, che genio", forse perché i fatti, quando ci sono, valgono più di qualsiasi sterile "bla bla bla", o forse perché, più semplicemente, hanno ben altro a cui pensare e/o altro DA FARE.
    In definitiva, confermi la tua giurassica e comica vuotezza ogni volta che apri bocca o scrivi qualcosa, e tutto ciò che ottieni è solo un enorme e sonoro "chi ti credi di essere?", talvolta espresso, più spesso tacito, proveniente non già da quella maggioranza di persone che si fanno facilmente abbindolare da quattro concetti (che, con tutta probabilità, nemmeno capisci) presi e inseriti in discorsi che non c'entrano un bel niente, bensì da quella sparuta ma valida minoranza di persone che hanno abbastanza intelligenza (quella vera), umiltà e saggezza da capire che sei solo un banale, misero bluff.

    Non c'è nulla che tu possa insegnare, se non l'arte di apparire ridicoli.
    « Ultima modifica: 15:56:47 pm, 20 Ottobre 2010 da Proudhon »
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.061
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #6 il: 20:41:12 pm, 18 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Hahahaha... Ma quanto è patetico e ridicolo il nostro piccolo, grande scriba Tito, nei suoi continui, disperati e grotteschi tentativi di apparire "intellettuale". Un maestro del "copia e incolla", senza dubbio, uno che qualcosina l'ha pure letta (forse), come tanti altri, del resto, i quali tuttavia, vuoi per umiltà, vuoi per intelligenza (quella vera però), non avvertono il bisogno di sentirsi dire "che bravo, che genio", forse perché i fatti, quando ci sono, valgono più di qualsiasi sterile "bla bla bla", o forse perché, più semplicemente, hanno ben altro a cui pensare e/o altro DA FARE.
    In definitiva, confermi la tua giurassica e comica vuotezza ogni volta che apri bocca o scrivi qualcosa, e tutto ciò che ottieni è solo un enorme e sonoro "chi ti credi di essere?", talvolta espresso, più spesso tacito, proveniente non già da quella maggioranza di persone che si fanno facilmente abbindolare da quattro concetti (che, con tutta probabilità, nemmeno capisci) presi e inseriti in discorsi che non c'entrano un bel niente, bensì da quella sparuta ma valida minoranza di persone che hanno abbastanza intelligenza (quella vera), umiltà e saggezza da capire che sei solo un banale, misero bluff.

    Non c'è nulla che tu possa insegnare, se non l'arte di apparire ridicoli.

    proudhon ho capito  che ce l'hai a morte con antonio merenda ma ancora non mi è chiara la tua critica alla sua analisi

    probabilmente è tutta sbagliata, è sicuramente prolissa come sua nefasta consuetudine ma continuo a non capire come TU, a parte le definizioni che dai sulla persona Merenda sia riuscito con argomenti a smentirla è un passaggio che davvero mi sfugge.

    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline Nello Bongiovanni

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.862
    • Sesso: Maschio
    • Dirigente Provinciale del PDL
      • http://www.bongiovanni-gagliani.it
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #7 il: 07:34:41 am, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Madonna mi a quanda cattiveria...conosco persone che usano questi termini...chissà...se non sei uno di quelli...



    Hahahaha... Ma quanto è patetico e ridicolo il nostro piccolo, grande scriba Tito, nei suoi continui, disperati e grotteschi tentativi di apparire "intellettuale". Un maestro del "copia e incolla", senza dubbio, uno che qualcosina l'ha pure letta (forse), come tanti altri, del resto, i quali tuttavia, vuoi per umiltà, vuoi per intelligenza (quella vera però), non avvertono il bisogno di sentirsi dire "che bravo, che genio", forse perché i fatti, quando ci sono, valgono più di qualsiasi sterile "bla bla bla", o forse perché, più semplicemente, hanno ben altro a cui pensare e/o altro DA FARE.
    In definitiva, confermi la tua giurassica e comica vuotezza ogni volta che apri bocca o scrivi qualcosa, e tutto ciò che ottieni è solo un enorme e sonoro "chi ti credi di essere?", talvolta espresso, più spesso tacito, proveniente non già da quella maggioranza di persone che si fanno facilmente abbindolare da quattro concetti (che, con tutta probabilità, nemmeno capisci) presi e inseriti in discorsi che non c'entrano un bel niente, bensì da quella sparuta ma valida minoranza di persone che hanno abbastanza intelligenza (quella vera), umiltà e saggezza da capire che sei solo un banale, misero bluff.

    Non c'è nulla che tu possa insegnare, se non l'arte di apparire ridicoli.
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline sonèr

    • Piccolo Scriba
    • **
    • Post: 66
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #8 il: 09:45:53 am, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • @proudhon se ci dici  cosa ti ha fatto Antonio forse ti possiamo aiutare!!per la gioia di tutti questi attacchi personali e meschini te li puoi evitare

    Offline Lelios

    • Scriba del Forum
    • ***
    • Post: 101
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #9 il: 12:28:07 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • A prescindere dalle analisi politiche, più o meno condivisibili.... Posso dire, data l' esplicita citazione nel compendio, che officina sociale archè tenterà di farsi promotrice di un movimento dal basso, al fine di riavvicinare la società civile alle istituzioni politiche. Partendo in primis da un progetto, che veda protagonisti tutti coloro che ne vorranno far parte.
    Questo naturalmente include le decisioni riguardanti il CHI dovrà essere Candidato, e A MAGGIOR RAGIONE CANDIDABILE..........

    E. Scarano

    Offline Proudhon

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 33
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #10 il: 17:32:56 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Miei cari, io non ce l'ho a morte con nessuno e il signor Merenda non mi ha fatto niente. Semplicemente non sopporto le persone che pretendono di poter parlare da chissà che pulpito, non sopporto la presunzione e non tollero minimamente l'arroganza.
    Ero un semplice lettore di questo forum, finché leggere le idiozie e i vaneggiamenti di questo tale non mi ha convinto ad iscrivermi, visto che nessuno di voi altri utenti sembrava avere intenzione di dire alcunché.
    Dico quello che penso. Non posso? O tutto va bene solo finché si è "politically correct"? O forse devo chiudere ogni messaggio con "t'abbraccio" e "ti voglio bene", per evitare di dovermi sorbire questa valanga di tiratine di orecchie tipo scuola elementare?
    Risparmiatemi le prediche, per carità. Siate onesti. Se pensate che quello che dico sia sbagliato sono solo problemi vostri.
    « Ultima modifica: 17:35:17 pm, 19 Ottobre 2010 da Proudhon »
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

    Offline Francesco Di Mauro

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 627
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #11 il: 18:59:53 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Caro Proudhon, se leggi con attenzione, vedrai che, quando Antonio dice delle cose che non condivido, io l'ho sempre fatto chiaro a lui ed a tutti. Talvolta anche con un pizzico di presunzione, dico la mia di presunzione.
    Leggi non ci volevi certo tu per dire ad Antonio quello che secondo te andrebbe detto, ma c'è modo e modo.
    Qui nessuno è chioccia di nessuno tu scrivi quello che vuoi,ma nei limiti di un confronto che, se anche acceso, non scada mai sul personale come fai tu.
    Se no qui diventa un tiro al piccione.
    Visto che ti disturba ti saluterò con un maschio "ni sintemu"

    Offline Proudhon

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 33
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #12 il: 20:32:52 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Hahahaha... Ma quanto è patetico e ridicolo il nostro piccolo, grande scriba Tito, nei suoi continui, disperati e grotteschi tentativi di apparire "intellettuale". Un maestro del "copia e incolla", senza dubbio, uno che qualcosina l'ha pure letta (forse), come tanti altri, del resto, i quali tuttavia, vuoi per umiltà, vuoi per intelligenza (quella vera però), non avvertono il bisogno di sentirsi dire "che bravo, che genio", forse perché i fatti, quando ci sono, valgono più di qualsiasi sterile "bla bla bla", o forse perché, più semplicemente, hanno ben altro a cui pensare e/o altro DA FARE.
    In definitiva, confermi la tua giurassica e comica vuotezza ogni volta che apri bocca o scrivi qualcosa, e tutto ciò che ottieni è solo un enorme e sonoro "chi ti credi di essere?", talvolta espresso, più spesso tacito, proveniente non già da quella maggioranza di persone che si fanno facilmente abbindolare da quattro concetti (che, con tutta probabilità, nemmeno capisci) presi e inseriti in discorsi che non c'entrano un bel niente, bensì da quella sparuta ma valida minoranza di persone che hanno abbastanza intelligenza (quella vera), umiltà e saggezza da capire che sei solo un banale, misero bluff.

    Non c'è nulla che tu possa insegnare, se non l'arte di apparire ridicoli.

    proudhon ho capito  che ce l'hai a morte con antonio merenda ma ancora non mi è chiara la tua critica alla sua analisi

    probabilmente è tutta sbagliata, è sicuramente prolissa come sua nefasta consuetudine ma continuo a non capire come TU, a parte le definizioni che dai sulla persona Merenda sia riuscito con argomenti a smentirla è un passaggio che davvero mi sfugge.

    La mia non è una critica all'analisi, forse non hai letto bene.
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.061
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #13 il: 21:15:10 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Miei cari, io non ce l'ho a morte con nessuno e il signor Merenda non mi ha fatto niente. Semplicemente non sopporto le persone che pretendono di poter parlare da chissà che pulpito, non sopporto la presunzione e non tollero minimamente l'arroganza.
    Ero un semplice lettore di questo forum, finché leggere le idiozie e i vaneggiamenti di questo tale non mi ha convinto ad iscrivermi, visto che nessuno di voi altri utenti sembrava avere intenzione di dire alcunché.
    Dico quello che penso. Non posso? O tutto va bene solo finché si è "politically correct"? O forse devo chiudere ogni messaggio con "t'abbraccio" e "ti voglio bene", per evitare di dovermi sorbire questa valanga di tiratine di orecchie tipo scuola elementare?
    Risparmiatemi le prediche, per carità. Siate onesti. Se pensate che quello che dico sia sbagliato sono solo problemi vostri.

    si quello che pensi è sbagliato e non è un problema nostro bensì tuo, visto che sei tu che non sai articolare una critica intelligente.

    nessuno ti ha chiesto e nessuno vuole che finisca i tuoi discorsi con un "volemosi bene" anzi asuspicherei il contrario.
    se vuoi dimostrare che merenda dice cazzate dai fiato agli argomenti contro quello che dice, ma se ti limiti a dire che merenda è presuntuoso, arrogante e quant'altro , senza dire altro, io penso che l'unico arrogante e presuntuoso sei tu, che vuoi impormi un giudizio senza alcuna motivazione valida, perchè personalmente ritengo di poter giudicare da solo una persona senza bisogno dei tuoi solleciti aiuti. CHIARO?

    ricorda che nel forum anche le tue stronzate sono soggette a giudizio e critica altro che politically correct.

    e non fare la donnetta che appena toccata minaccia la fuga vperchè se non impari a fare critiche intelligenti nessuno qui ti rimpiangerà, e io di interventi tuoi intelligenti non ne ho visto alcuno.
    « Ultima modifica: 21:23:27 pm, 19 Ottobre 2010 da SC »
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline Proudhon

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 33
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #14 il: 22:57:12 pm, 19 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Miei cari, io non ce l'ho a morte con nessuno e il signor Merenda non mi ha fatto niente. Semplicemente non sopporto le persone che pretendono di poter parlare da chissà che pulpito, non sopporto la presunzione e non tollero minimamente l'arroganza.
    Ero un semplice lettore di questo forum, finché leggere le idiozie e i vaneggiamenti di questo tale non mi ha convinto ad iscrivermi, visto che nessuno di voi altri utenti sembrava avere intenzione di dire alcunché.
    Dico quello che penso. Non posso? O tutto va bene solo finché si è "politically correct"? O forse devo chiudere ogni messaggio con "t'abbraccio" e "ti voglio bene", per evitare di dovermi sorbire questa valanga di tiratine di orecchie tipo scuola elementare?
    Risparmiatemi le prediche, per carità. Siate onesti. Se pensate che quello che dico sia sbagliato sono solo problemi vostri.

    si quello che pensi è sbagliato e non è un problema nostro bensì tuo, visto che sei tu che non sai articolare una critica intelligente.

    nessuno ti ha chiesto e nessuno vuole che finisca i tuoi discorsi con un "volemosi bene" anzi asuspicherei il contrario.
    se vuoi dimostrare che merenda dice cazzate dai fiato agli argomenti contro quello che dice, ma se ti limiti a dire che merenda è presuntuoso, arrogante e quant'altro , senza dire altro, io penso che l'unico arrogante e presuntuoso sei tu, che vuoi impormi un giudizio senza alcuna motivazione valida, perchè personalmente ritengo di poter giudicare da solo una persona senza bisogno dei tuoi solleciti aiuti. CHIARO?

    ricorda che nel forum anche le tue stronzate sono soggette a giudizio e critica altro che politically correct.

    e non fare la donnetta che appena toccata minaccia la fuga vperchè se non impari a fare critiche intelligenti nessuno qui ti rimpiangerà, e io di interventi tuoi intelligenti non ne ho visto alcuno.

    Io non ti ho imposto un bel niente, hai forse manie di persecuzione? Non so nemmeno da dove salti fuori.
    Se quello che penso è sbagliato non sarai certo tu a dirlo. Può essere sbagliato per te, semmai, non per me.
    Come immaginavo non hai capito. Non voglio "dimostrare che dice cazzate", voglio esprimere la mia opinione assolutamente negativa sul suo modo di porsi nei confronti degli altri. Non ti piacciono i miei modi? Beh, qui il primo a tirar fuori le parole "stronzate" e "cazzate" sei stato tu, quindi, nonostante i miei modi, almeno io mantengo un certo contegno... signor amministratore.
    Arrogante e presuntuoso? Perché dico quello che penso? Io non mi ergo a custode della sacrosanta verità, a differenza di qualcuno, quindi ripassati il vocabolario... signor amministratore.
    Certo che le mie "stronzate" sono soggette a critica e giudizio, ci mancherebbe altro. Anche quello che dice Tito lo è... è questo il punto.
    Quand'è che avrei "minacciato la fuga"? Da dove? Per quale ragione? "Donnetta" dillo agli amici tuoi (chi è che offende, qui?)... cos'è? Sei uno di quelli che diventano maschi rudi e forti solo davanti a un pc? Ahahah, vorrei vedere cosa sei nella "vita reale"... signor amministratore.
    Leggi più attentamente e impara che vuol dire moderare e amministrare un forum, la prossima volta.
    « Ultima modifica: 22:59:36 pm, 19 Ottobre 2010 da Proudhon »
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!