Autore: tiziana mignosa Topic: Videopoesia La sera... che alla notte volge  (Letto 1023 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tiziana mignosa

  • Scriba del Forum
  • ***
  • Post: 229
Videopoesia La sera... che alla notte volge
« il: 23:26:28 pm, 14 Luglio 2011 »
  • Publish
  • La sera... che alla notte volge

    Le immagini usate per la realizzazione del video
    sono di  © Adolfo Valente



    La sera … che alla notte volge

    Bevo
    la tua voce
    mentre nel silenzio della sera
    che alla notte volge
    m’attraversa come pettine
    sui giardini colorati della mente.

    Chiavi di violino
    su pergamene preziose
    rallentano l’urgenza d’afferrare
    cose differenti  con la stessa mano.

    E mi catturi
    sull’adesso
    quando melodie di quiete
    la finestra schiudono
    alla brezza del desiderio
    che impertinente m’invade
    accendendo di languido piacere
    i pensieri che m’accompagnano
    al sonno inquieto della notte.

    tiziana mignosa
    luglio duemilaundici


    La motivazione di mettere in evidenza il brano selezionato:


    Commentare una poesia di “Poesianelvento” alias Tiziana, è un privilegio, ma anche un impegno per l’intensità dei testi e delle suggestioni che essi provocano. Scrittrice animata da una profonda sensibilità, sa scrivere, addirittura dipingere immagini che nell’immaginario prendono subito forma e colore.

    Leggendo il testo, sembra che la scena si animi e trasmetta sentimenti dolci e suadenti, che scompaiono alla fine, ma possono riapparire diversi ad una nuova lettura. Allora non assistiamo più ai tratti leggeri di un pennello, ma ai tocchi di una bacchetta magica, che ci accompagna nel mostrarci certamente quello che leggiamo, ma rappresentarci nell’animo quello che sentiamo in quel momento: l’amore per la notte.

    Mentre giunge un suono caro e magari tanto atteso, è l’orecchio che si tende per individuarlo, catturarlo e riconoscerlo. Ma l’atto di “bere” una voce esprime più di un generico ascolto, ma il desiderio di farlo entrare nella sfera della mente e del corpo, assegnando al gesto un senso di appartenenza che è più di un semplice ascolto ma il profondo desiderio di possesso.

    Esso si avvicina, mentre la sera si sveste dei suoi colori e indossa l’abito  della notte per accogliere con altri sentimenti qualcosa che ormai è parte non solo della mente.

    Una musicalità speciale si accende e la chiave di violino non appare la definizione di una generica musica, se è vero che sul pentagramma altre chiavi possono essere scritte e utilizzate, quella scelta vuol trasmettere l’armonia di suoni speciali, deliziosi, teneri e suadenti.

    Questo canto assorbe tutta l’attenzione tanto che la mano si ferma, non osa distrarsi, quasi per non far rumore e interrompere l’incanto.
    Il suono diventa, allora, qualcosa che si trasforma, si anima e nel personificarsi, quasi tende le braccia per catturare un’anima che ora, in atteggiamento passivo, attende.

    Dopo aver catturato una musicalità che viene da lontano, ora c’è il desiderio di essere posseduta dolcemente e lentamente.

    Melodie eterne ed incontaminate ora suono fuori da quell’angolo di paradiso, bussano timidamente alla finestra, mentre un dolce desiderio invade e s’impossessa del corpo, per tingerlo di una sensazione che solo la notte può donare.

    Impertinenti i pensieri, da una parte forse non voluti, ma dall’altra forse non cercati, ora sono piacevolmente accolti, è sempre la notte dei contrasti che affondano nel pensiero e nella mente.

    Il sacro e il profano che si scontrano, la mente e il corpo che si sfidano, complice la notte ad inviarli e a voler far prevalere quello che realmente si desidera.
    Il buio farà tacere ogni cosa, mentre il cuore batte, lo spirito sospira e la brezza continua ad avvolgere leggera.

    Ma l’ultima magia la compirà quel dio che saprà alla fine far chiudere gli occhi non per interrompere quello stupendo alone di mistero, ma trasferire i protagonisti dentro i sogni, dove cade ogni regola, dove tutto è possibile, dove sognare è, finalmente, il libero piacere dello spirito.

    commento redazionale a cura di  Alfonso Bordonaro alias  Albor2010

    « Ultima modifica: 23:39:48 pm, 14 Luglio 2011 da tiziana mignosa »

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!