Autore: negi Topic: “Nel nome del padre”, nel nome indimenticabile di Pippo Fava di M.Perna  (Letto 824 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline negi

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 571
  • Sesso: Maschio
“Nel nome del padre”, nel nome indimenticabile di Pippo Fava
9 novembre 2013
By Massimiliano2013

http://www.ilmegafono.org/?p=14271

Quando in redazione ho ricevuto l’invito, dal teatro della Cooperativa di Milano, per andare ad assistere alla prima dello spettacolo “Nel nome del padre”, in scena dal 29 ottobre al 3 novembre scorso, ho pensato che i tuoi esempi, alla fine, in qualche modo e forma li incontri sempre, come se ti seguissero da lontano e si facessero trovare anche quando non te lo aspetti. Così, anche qui a Milano, lontano da quella città e provincia in cui sono cresciuto, lontano da Palazzolo Acreide, la sua città natale, ritrovo qualcosa che parla di lui, di Giuseppe Fava, uno dei più grandi giornalisti e intellettuali italiani, uno di quelli che rendeva libero il pensiero e lo connetteva alla libertà di azione, un’azione volta alla conquista della verità, alla sua rivelazione in un mondo pieno di segreti e affari sommersi. Uno di quegli intellettuali che sapeva parlare al futuro, capace di visioni profetiche, di indicazioni dispensate a un’opinione pubblica distratta, forse anche un po’ snob verso quel siciliano dallo sguardo intelligente e profondo, dalla schiena dritta e dalle parole chiare. ..........

......“Nel nome del padre” è un monologo tratto dall’omonimo libro di Claudio Fava, figlio del giornalista, ed è portato sul palco dal bravissimo Roberto Citran, sotto la regia di Ninni Bruschetta. Un intenso e rabbioso racconto che attraversa il tratto più intimo del rapporto tra un padre eccezionale, idealista, sognatore e un figlio che ne ha accompagnato da vicino esperienze, idee, sogni che avevano il nome di un giornale, “I Siciliani”, che era un esperimento riuscito di giornalismo vero, con un’etica ben precisa.........

........C’è la rabbia, ben narrata sul palcoscenico da Citran, che è bravissimo a replicare la fisionomia indignata e scocciata di Claudio Fava, quella maniera ferma, dura ma composta che ce lo ha fatto conoscere nel corso della sua esperienza politica e letteraria. Mancano i nomi e i cognomi. Quelli dei protagonisti negativi della fase successiva al 5 gennaio del 1984, giorno dell’assassinio di Pippo Fava.........

.......Una scelta che sicuramente è da spiegarsi con il carattere intimo del monologo, in quel dialogo diretto del figlio con il padre, che oltrepassa la vicenda nota al pubblico, che scava nei ricordi, nei momenti privati, nell’interiorità di un’esistenza cambiata all’improvviso e obbligata ad una lotta pesante, che costerà anche due tentativi di agguato (subiti da Claudio Fava) andati a vuoto per miracolo, per puro caso..........

........Vi consiglio, se non lo avete ancora fatto e non conoscete bene la storia di questo grande uomo, di guardare ed ascoltare con attenzione l’intervista (prima parte e seconda parte), di andare a vedere, se capita dalle vostre parti, il monologo teatrale tratto dal testo di Claudio Fava, e di leggere i libri e gli scritti di Pippo Fava, informarvi, saperne di più. Perché potreste trovare un esempio vitale, che vi assicuro incontrerete in mille circostanze della vostra vita, quando una decisione giusta, una decisiva scelta di parte, può essere stimolata anche dall’aver letto e conosciuto certe storie e certe parole di libertà.

Massimiliano Perna -ilmegafono.org

per leggere l'intero articolo: http://www.ilmegafono.org/?p=14271

qui di seguito il video in cui G.Fava a Palazzolo (Cine Teatro King) incontra gli studenti dell'ITIS di Palazzolo, 17 giorni prima di essere ucciso.

"VIOLENZA E MAFIA, i giovani e la scuola contro".
Filmato da Enzo Mormina, Palazzolo Acreide, 20 dicembre 1983

Video inedito rieditato e proposto da Coordinamento Fava e Nomadica.
A pochi giorni dalla morte Fava disegna un quadro preciso dell'organizzazione mafiosa e dei suoi uomini, dei guadagni e del potere. Dopo un breve escursus sulla condizione dei siciliani e della storia dell'isola, si pone dichiaratamente contro le nuove leggi sui pentiti, contro il lavoro che la magistratura (non) stava portando avanti, contro le banche, contro la procura di Catania. Un fiume in piena, un intervento di 30minuti che anticipa, ancora una volta, di 30anni la storia dell'Italia e della mafia nel mondo.

<a href="" target="_blank" class="aeva_link bbc_link new_win"></a>
« Ultima modifica: 16:38:04 pm, 10 Novembre 2013 da negi »

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Facebook Comments

Link Consigliati:
Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

Increase your website traffic with Attracta.com
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!