Autore: pierpaolo.amodio Topic: 4 Novembre: giornata del ricordo??  (Letto 294 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pierpaolo.amodio

  • Agli Inizi
  • *
  • Post: 14
4 Novembre: giornata del ricordo??
« il: 08:06:39 am, 13 Novembre 2017 »
  • Publish
  • Mi siano lecite alcune riflessioni in merito a quanto verificatosi il 4 Novembre 2017 a Palazzolo, alla cosiddetta giornata in ricordo delle vittime civili del bombardamento del paese, tanto decantata dall’Amministrazione Comunale, e celebrata in occasione della Festa delle Forze Armate: il caso ha infatti voluto che apprendessi la notizia e che partecipassi alla manifestazione, nonostante l’assenza di qualsiasi affissione muraria. Ma si sa: quando a Palazzolo l’Amministrazione vuole incentivare la partecipazione della popolazione, soprattutto ad un evento definito di grande interesse e di alto valore morale e culturale, è fondamentale non informare i cittadini con i canali ufficiali!

    Sono stato ben felice di aver visto una larga partecipazione studentesca, così come auspicavo nella lettera aperta che indirizzai al Sindaco il 9 luglio scorso (http://www.paraparlando.com/palazzolo_acreide/lettera_aperta_9_luglio_giornata_del_ricordo_delle_vittime_del_bombardamento_15876.0.html), ma tengo a precisare che quanto visto il 4 Novembre non è stato che un risibile, rocambolesco appuntamento: nulla a che fare con quanto intendessi!

    La “Giornata del Ricordo delle vittime del bombardamento” che auspicavo, infatti, non è un evento occasionale o realizzato quest’anno dietro un estemporaneo e disinteressato suggerimento che Zesaro avrebbe dato al Sindaco, ma una pressante esigenza ed un obbligo morale che l’intera Amministrazione dovrebbe avvertire essere improrogabile ed istituire mediante un atto ufficiale del Consiglio Comunale, secondo le proprie competenze. E invece, nulla: la Giunta ha solo deliberato di compartecipare (quindi, neanche da sola!) ad una iniziativa proposta da altri soggetti, adoperando peraltro una denominazione equivoca, altalenante tra “giornata della memoria” e “giornata del ricordo”, tra 27 gennaio e Shoah e 10 Febbraio e vittime delle foibe. Che c’entra con il 9-10 Luglio 1943?

    E qual è il motivo per cui si sono volute ricordare le vittime civili del bombardamento alleato a Palazzolo il 4 Novembre, quando nel resto della nostra Nazione celebriamo le Forze Armate e l’Unificazione, avvenuta con la vittoria militare nella Grande Guerra? Non si capisce. Per favorire la partecipazione studentesca? Non mi sembra una ragione valida, fosse anche perché temo che la maggior parte degli intervenuti non sia stata preparata con progetti scolastici propedeutici: educhiamo forse i nostri giovani alla superficialità, alla estemporaneità, alle “parate”? Quanto proficuo sarebbe, invece, far sì che i ragazzi potessero contestualizzare ciò che viene ricordato!

    L’appuntamento, così come proposto, dovrebbe essere una occasione educativa di incontro, di sensibilizzazione e di partecipazione alla vita della comunità cittadina, un portare alla memoria e tramandare, un crescere, un onorare. Invece tutto si è trasformato in una autocelebrazione dei due co-organizzatori, Zesaro e l’Amministrazione: si è riproposta una pubblicazione presentata anni fa, stanziando ben € 500,00 per l’acquisto di 100 copie che dovrebbero pervenire ai ragazzi come “semplice lettura”! Abituiamo i ragazzi alle biblioteche, piuttosto! Inoltre, nessuna testimonianza è venuta dall’autore, eccezion fatta per l’accenno ad una giovane che corse nuda lungo Via Nazionale: ciò a cui si è assistito è stato un esteso ringraziamento reciproco tra i co-organizzatori, una dissertazione sulla metodologia seguita e un’ode sul valore incontestabile della pace. Se non fosse stato per l’intervento previsto consistente nella lettura di un brano del libro in questione e in un bel video realizzato dagli studenti e tendente a far riflettere gli intervenuti sul valore della concordia tra i popoli, beh…cosa sarebbe stato? Solo la ripresentazione di un libro e la gigantografia?

    Tutti abbiamo dei ricordi, degli oggetti, delle foto, dei racconti che ci sono stati affidati: tramandiamoli! L’Amministrazione abbia a cuore esclusivamente l’edificazione dei suoi cittadini e compia un atto di giustizia, quella giustizia che alla mia famiglia viene da tempo volontariamente e ripetutamente negata! Quella vicenda diffamatoria alla cui luce risuonano beffarde le parole del primo cittadino di Palazzolo allorquando, chiedendo ai ragazzi il motivo del bombardamento proprio del nostro paese, ha accennato ripetutamente ai tanti altri testi che descriverebbero quella pagina dolorosa; e pensare che solo qualche minuto prima era stato sconfessato dal relatore, secondo il quale “una pagina della nostra storia non è stata ancora scritta”. Sindaco, quali sono i testi a cui fa riferimento? Tra di essi vi è forse l’infamante pubblicazione curata da Vincenzo Signorelli?

    Si istituisca una “Giornata del Ricordo delle vittime del bombardamento” a Palazzolo, il 9 luglio di ogni anno; si onorino i caduti, si ricerchi la verità storica, si tramandino gli errori ai vivi affinché mai più abbiano a ripetersi!

    Pierpaolo Amodio


    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.044
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:4 Novembre: giornata del ricordo??
    « Risposta #1 il: 18:45:06 pm, 13 Novembre 2017 »
  • Publish
  • Senti ora stai cominciando un po a scocciare con queste idiozie!


    Hai detto bene l'evento dell'amministrazione  non aveva niente a che vedere con quello che tu auspicavi semplicemente perché tu non conti nulla!! Ringraziando il Cielo!!

    È stato organizzato un evento a ricordo degli eventi bellici che hanno colpito palazzolo  e quale migliore giorno se non il giorno delle forze armate ? quello che una volta era il giorno della vittoria  in una guerra che a palazzolo fruttò la bellezza di 320 morti, cosa minchia devi  contestualizzare  il bombardamento fu a palazzolo perchè palazzolo faceva parte di un italia in guerra , e la guerra da che mondo è mondo è responsabilità delle FORZE ARMATE.

    320 morti la prima , 154 la seconda , 128 morti il bombardamento   un media di 26 anni  , nomi e cognomi appartenenti a TUTTE le famiglie di palazzolo, c'è una occasione in cui viene ricordato e secondo te dovremmo ricordare solo tuo nonno perchè  secondo te è stato diffamato?

    CHI CAZZO ERA TUO NONNO????
    CHI CAZZO SE NE FREGA DI TUO NONNO QUANDO CI SONO QUASI ALTRE 600 PERSONE DA RICORDARE?


    sembra che nella tua vita tu abbia deciso solo di triturare i coglioni al prossimo, ti permetti di criticare Zesaro e Signorelli che hanno solo posto l'attenzione sulla memoria perchè un popolo non deve mai perdere la sua memoria, cosa hai fatto tu? hai fatto ricerche? ha trovato informazioni utili? quale minchia di verità storica hai cercato tu? ha pubblicato un qualsiasi atto utile a sapere cosa succedeva in quel periodo?
    io ho sempre detto che non era plausibile la diceria sul tuo avo ma con il tuo stalking mediatico stai cominciando a far pensare che il baccano sia teso a nascondere qualcosa.
    forse dovrei cominciare a cercare io

    che cazzo aveva decisamente ragione Umberto Eco


    ps qui c'è la lista dei morti
    http://www.paraparlando.com/palazzolo_acreide/4_nov_festa_delle_forza_armate_i_nostri_morti_delle_guerre_600_liste_coi_nomi_16189.0.html
    « Ultima modifica: 18:51:37 pm, 13 Novembre 2017 da SC »
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline pierpaolo.amodio

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 14
    Re:4 Novembre: giornata del ricordo??
    « Risposta #2 il: 18:38:13 pm, 29 Novembre 2017 »
  • Publish
  • Eh sì, il grande Eco aveva decisamente ragione! Oramai chiunque, con un blog o un forum, può dire falsità e aggredire! Internet ha dato voce ad una potenziale schiera di pericolosi idioti! Ci vuole pazienza.

    Che toni aggressivi! Le mie riflessioni ti hanno fatto arrabbiare? Mi spiace deluderti: la cosa mi lascia del tutto indifferente. Tuttavia rispondo al fine di lasciarti qualche spunto di riflessione. Del resto, l’obiettivo di un forum dovrebbe essere quello di suscitare una discussione e un buon moderatore dovrebbe riuscire ad animare proficuamente un tal spazio di confronto e non annichilire (come abitualmente fai) qualunque voce che non sia gradita: vorrei dirti che, in tal modo, tradisci l’idea stessa di un forum.

    I tuoi toni aggressivi testimoniano solo un nervosismo assolutamente ingiustificato: ho semplicemente espresso alcune mie riflessioni sull’operato dell’Amministrazione Comunale e su una “giornata del ricordo” o “giornata della memoria” il cui svolgimento è assolutamente opinabile. Come, del resto, qualsiasi cosa che accada sotto questo cielo.

    Il nervosismo ti ha anche fatto prendere abbagli colossali: l’evento comunale è stato o no espressamente teso al ricordo delle vittime del bombardamento? Che c’entrano gli altri caduti, il cui ricordo deve essere assolutamente da preservare? Durante la manifestazione vi è stato solo un blando riferimento alle vittime degli altri conflitti: eri presente, dovresti ricordarlo!

    Il nervosismo della tua risposta ti ha evidentemente confuso. Se invece avessi citato intenzionalmente gli altri contesti, tentando di confondere le acque, ciò denoterebbe il vano tentativo di spostare il focus sulla mia vera riflessione. Ma la mia proposta con l’istituzione di una “giornata del ricordo delle vittime del bombardamento” è ben chiara: pianificare una giornata da celebrarsi ogni anno con il coinvolgimento di scuola, parrocchie, associazioni, movimenti, mondo della cultura, forze armate, tutti. E tesa a ricordare, far conoscere, studiare, tramandare, educare. Il 4 Novembre scorso si è invece consumato il secondo atto dell’opera di autopromozione di una pubblicazione, stanziando peraltro soldini pubblici. Pochi, per fortuna. Insomma, una cosa risibile!


    Vedi, emerge da quanto scrivi una grande differenza: tu ami i numeri ed io, invece, ho a cuore la dignità di ogni singola persona. Di ogni singola persona. Della sua dignità. Un avvocato di Palazzolo, anni fa, scrisse che nei decenni tante sono state le persone ingiustamente accusate di aver tradito la propria comunità: io ho in animo che quanto sta patento la memoria di mio nonno e la mia famiglia non debba accadere ad altri; auspico l’istituzione di una giornata che possa ricordare non i numeri, ma ogni singolo caduto; mi auguro che tale giornata possa educare i giovani al rispetto. E quanto io abbia a cuore l’educazione dei giovani, potrebbe essere testimoniato da molti.


    Critico, sì. Come dovrebbe fare chiunque, e chi fa informazione soprattutto. Critico questa Amministrazione che, più volte sollecitata, continua non solo a non far nulla ma peggio ricorre a mezzucci indegni; critico l’atteggiamento degli Amministratori che sembrano non avvertire minimamente il peso di tutelare quei membri della Comunità che hanno giurato di salvaguardare al meglio delle loro capacità; critico Signorelli per il silenzio che tenta di far scendere sulla vicenda; critico Zesaro per essersi appropriato della “Giornata del ricordo delle vittime del bombardamento” per sponsorizzare la propria pubblicazione a fronte di € 500,00 destinati all’acquisto di 100 copie; critico l’arroganza ingiustificata del curatore di un forum che decide di offendere in modo immotivato.
    Relax


    P.S.: Fin qui ho proposto degli spunti di riflessione che potrebbero avere carattere generale per la tua azione di moderatore di paraparlando. Mi preme, tuttavia, risponderti riguardo alla provocazione di investigare nel passato. Le mie ricerche? Le ho fatte e stanno proseguendo: chissà che qualche volta non mi decida di pubblicarle! Ma sappi che non è la mia priorità. In ogni caso non mi sono mai nascosto: ricordo a te ed al Signorelli che la prima richiesta fattagli dalla mia famiglia era proprio tesa alla conoscenza delle fonti storiche utilizzate. Nessuna querela, proprio perché si pensava ad un banale errore, almeno sino alla reticenza ed alla recidiva che ha mostrato…

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.044
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:4 Novembre: giornata del ricordo??
    « Risposta #3 il: 16:11:51 pm, 03 Dicembre 2017 »
  • Publish
  • nessun nervosismo, arrabbiato si

    non cercare di cambiare le carte in tavola , eco non parlava certo del padrone del bar  quando ha fatto la metafora su internet, parlava di coloro che nn contano nulla al bar e ora si atteggiano a grandi commentatori solo perchè a differenza dei bar su internet non li conosce nessuno.

    io qui sono il padrone del bar , tu ti siedi e scrivi cazzate solo perchè te lo permetto io, e se permetti io mi incazzo se uno dice sciocchezze a casa mia.

    tu hai solo  in testa solo te stesso , e speri con il vittimismo su tuo nonno di ricavarti un ruolo di chissà cosa, parli di dignità delle persone e di numeri non hai manco avuto l'accortezza  di notare che io e zesaro siamo stati i primi a pubblicare i nomi  di quelle persone e la dignità delle persone passa dal ricordare quei NOMI, facendo un lavoro non indifferente di ricerca .

    sei il primo diffamatore di tuo nonno perchè nessuno sapeva della voce su tuo nonno in quanto nessuno aveva letto la storia di quella pubblicazioni di cui TU tanto parli, grazie ai tuoi proclami su internet e alle tue richieste di censura ora a tutti è nato il dubbio.

    solo il fatto di sapere che tuo nonno contava piu o meno quanto conti tu ora, dissipa i dubbi
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline pierpaolo.amodio

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 14
    Re:4 Novembre: giornata del ricordo??
    « Risposta #4 il: 21:35:45 pm, 12 Dicembre 2017 »
  • Publish
  • Nessun dubbio, invece, sulla tua aggressività immotivata ed offensiva nei miei confronti e sul tuo scopo oramai ben manifesto: delegittimarmi. Ma hai sbagliato, te lo dico direttamente stavolta. Perché, in una disputa corretta e regolamentare, è lecito confutare le idee che si scrivono, ma non le persone. Questo, esimio “proprietario del bar”, è giocare slealmente, mostrando una fondamentale insicurezza delle proprie argomentazioni. L’avevo scritto in modo molto cortese nel precedente post, invitandoti ad una riflessione. Non l’hai accolto o continui a fare orecchie da mercante? Non è affar mio, non mi interessa. Ma se ti aggrada, per intrattenere gli avventori, possiamo tranquillamente proseguire, o magnanimo proprietario del bar  ;) Oppure puoi scegliere di bloccare la discussione, come facesti in altra occasione. A proposito, tu mi permetteresti di fare cosa? Ma scrivi seriamente? Provare a squalificare me ti fa stare meglio? Alla faccia dell’attenzione alla dignità delle persone!

    Come vedi, non sono io l’incoerente, dato che non ho nulla da celare, ma è il tuo stesso atteggiamento che ti confuta.

    Ah, visto che siamo al bar, a proposito di cambiare le carte in tavola (strategia che ben conosci, dato quanto ho scritto poc’anzi, ma che padroneggi in modo maldestro): Eco parlava degli imbecilli, delle legioni di quelli che non hanno nulla di valido da dire. Sì, insomma, di quelli “bravi” solo a provare ad offendere gli altri.

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.044
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:4 Novembre: giornata del ricordo??
    « Risposta #5 il: 16:14:14 pm, 13 Dicembre 2017 »
  • Publish
  • ho spiegato chiaramente il motivo della mia rabbia in questi e in altri post, e tutti coloro che leggono le ricerche sul forum sanno di cosa sto parlando e quanto ci tengo.

    l'unico che non lo capisce sei tu, dovresti chiederti il motivo.

    il fatto che ti abbia semplicemente degnato di considerazione con le mie risposte non implica che tu abbia maturato una qualsiasi forma di diritto, in particolare quello di triturare i cabbasisi al prossimo.

    per avere un valore dignità delle persone  quella dignità ci deve essere, chi parla a vanvera  la sua dignità la disperde con  parole inconsistenti.

    Zesaro ha fatto un buon lavoro , un lavoro che meritava di essere conosciuto e riconosciuto, chi lo dice? io , chi sono io uno dei tanti che ha apprezzato il lavoro di zesaro
    un lavoro che tu non sei capace di fare perchè l'unica cosa di cui sei capace di fare è minacciare querele infondate a destra e a manca , a criticare  e a lamentarti "perchè c'era tuo nonno nel bombardamento" e non se lo ricorda nessuno. c'erano altre 127 persone oltre tuo nonno  e i loro famigliari non si stanno lamentando come stai facendo tu da diversi anni oramai.

    cerca di dimostrarla la dignità oltre che evocarla come scudo.




    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!