Autore: negi Topic: 10 anni di vita del FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA ED I BENI COMUNI  (Letto 357 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline negi

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 569
  • Sesso: Maschio
Il nostro Forum dei movimenti per l’Acqua ed i Beni Comuni ha compiuto 10 anni di vita lo scorso fine novembre.
Non ce ne siamo quasi accorti, impegnati come eravamo tutti nelle ultime battute della campagna per il No alle modifiche costituzionali, che si è intersecato con la campagna per il referendum No TRIV, ed in tutte le altre lotte che ci hanno visto affiancati in questi anni sui nostri territori ed a livello regionale.

Se mettessimo insieme tutte le iniziative, le mobilitazioni, le proteste e le proposte che abbiamo condiviso in questo decennio potremmo scrivere capitoli e capitoli di resistenza civile e sociale. Anche se credo tutti condividiamo l’impressione di dover lottare contro i mulini a vento, di dover sempre ricominciare daccapo, non è così; in questi anni abbiamo avuto la capacità di restare uniti nelle nostre differenze, di resistere e costruire insieme alla resistenza elaborazione e proposta concreta.

Il percorso della legge sull’acqua rimane emblematico della modalità partecipativa che sperimentiamo e con la quale siamo riusciti a scrivere un testo condiviso tra movimenti ed enti locali che abbiamo promosso per la prima ed unica volta in Regione per iniziativa popolare e consiliare, di cui abbiamo accompagnato l’iter per tre legislature all’interno dell’ARS e con il quale abbiamo costruito la possibilità di proporre emendamenti al testo da sottoporre alla discussione della IV Commissione ambiente che sono giunti da ogni territorio, praticando un esempio concreto di democrazia partecipativa. La legge 19 approvata nell’agosto 2015 è ancora ben lontana dall’essere attuata, ed anzi molti sono stati gli ostacoli che sia il governo nazionale con l’impugnativa, che quello regionale con la mancata attuazione degli articoli di legge ed una palese volontà di revisionarne la vocazione pubblicista hanno posto in essere.

Il risultato del voto del 4 dicembre, il 71% della Sicilia a fronte dell’impressionante dispiegamento di forze dei governi nazionale e regionale per ottenere la definitiva capitolazione dei territori alle volontà della finanza, oltre a rincuorarci tutti credo debba farci riflettere sul nostro ruolo resistente e restituirci l’entusiasmo necessario a rilanciare con forza la nostra azione comune. Anche se a livello nazionale e regionale si vorrebbe ignorare l’indicazione politica di quel voto nel tentativo di portare a compimento l’espropriazione dei beni comuni come acqua, rifiuti, energia e tant’altro, sia Renzi, o Renzi Bis, che Crocetta hanno perso la fiducia dei cittadini ed ogni azione volta a riaccentrare i poteri dei territori e degli enti locali dovranno essere rimandati al mittente. Lo ha già scritto la Consulta bocciando il decreto Madia ed è compito di noi tutti presidiare ed attuare la Costituzione e lo Statuto regionale di rango costituzionale, a partire dall’applicazione della legge 19/15.

Il mio auspicio per il nuovo anno è che ci si possa reincontrare presto per riabbracciarci, festeggiare  il nostro decennio in comune, per definire insieme i prossimi obiettivi forti della consapevolezza di essere, come già nel 2011, quella maggioranza rivolta al bene ed ai beni comuni che nessun artificio della politica politicante (e di minoranza) può toglierci se sapremo continuare a lavorare insieme per realizzare il cambiamento al quale aspiriamo.

Un forte abbraccio a tutte e tutti voi con l’augurio di poter contribuire a far divenire presto la nostra Isola il centro geografico ed umano di quel mediterraneo di Pace, solidarietà, giustizia sociale ed ambientale a cui tutti aspiriamo. 
 Antonella Leto


 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Facebook Comments

Link Consigliati:
Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

Increase your website traffic with Attracta.com
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati"

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!