Autore: SC Topic: Video del convegno di Assostampa a buscemi sui fatti successi a Giorgio Italia  (Letto 3605 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
ecco il video integrale (eccetto qualche secondo transito cassetta su riccardo messina)

l'assostampa a buscemi per le intimidazioni a Giorgio Italia


scaletta

0:00    Aldo Martineo,  segretario dell'assostampa siracusana
5:53    Alberto Cicero, segretario regionale di Assostampa
28:27  Giansiracusa, sindaco buscemi
43:47  Paolo De Luca , sindaco sortino e presidente unione iblei
55:03  carmelo rivoli
1:00:14 pippo cascio
1:03:44 Antonio Bruno, cisl
1:09:06 Salvatore Maiorca, direttore sicilia siracusa
1:21:28 Santo Gallo, vice presidente ordine dei giornalisti
1:26:05 Salvo Di Salvo,
1:27:55 Prospero Dente
1:32:34 Cap. Massimo Corradetti, carabinieri noto
1:37:35 Carlo Scibetta, Sindaco Palazzolo Acreide
1:47:31 Francesco De Martino, Assessore unione dei comuni
1:58:00 Riccardo Messina, ex consigliere provinciale
2:03:14 Giorgio Italia




Fatta salva la doverosa solidarietà a Giorgio Italia da parte della sua categorie e auspico da tutta la popolazione devo tuttavia dire di non trovarmi d'accordo con molte delle cose  che sono state espresse in questa riunione, in particolare con il segretario dell'assostampa Alberto Cicero.

Con il suo attacco (al 15 min del video) alle nuove tendenze precorse dall'america,  mi è sembrato un novello giosuè che si lamenta  presso Mosè dei profeti senza autorizzazione (Num 11,28)  mentre francamente appunto perchè siamo in sicilia , terra di morti ammazzati ,di mafia e di omertà , terra in cui il segreto sembra un imperativo mi sarei aspettato un intervento alla Mosè "Fossero tutti profeti nel popolo del Signore" che non c'è stata ne da parte di Cicero ne da alcun altro dell'assemblea.

Il diritto/dovere del giornalista a informare non è un privilegio dell'ordine o del loro albo, ma è conseguenza diretta del diritto di libertà espressione di CIASCUN UOMO, sancito in italia dalla costizione con l'art. 21 , ma DIRITTO NATURALE di ogni singola persona nel globo al di là delle leggi.
Esso è diritto di ciascuno di noi   a maggior ragione dei giornalisti che sono l'avanguardia dell'informazione, ma non sono ne devono esserne i padroni.
La riunione dell'assostampa ha mancato di ribadire queste verità e queste principi perdendo un occasione per discutere seriamente dell'informazione in sicilia e del substrato culturale che impedisce di farlo bloccando di fatto lo sviluppo dell'isola, perchè senza informazione non c'è vera cultura e non c'è sviluppo.

Nel contesto di quel dibattito si è dato per scontato che l'unica informazione che conta è quella dei giornali come se il sangue di quei giornalisti uccisi sia stato versato per la difesa dei diritti  di categoria e non come difesa di una Verità che appartiene ad un popolo.

Come sempre la Sicilia con le parole che sono state espresse ieri da politici e giornalisti , e che potete ascoltare gratis grazie a qualcuno che giornalista non è, ha dimostrato di non voler seguire il nuovo di non volerlo rafforzare o guidare ma anzi auspicando che venga fermato.

« Ultima modifica: 11:29:16 am, 22 Marzo 2010 da SC »
Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline pinoguzzardi

  • Scriba del Forum
  • ***
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
     " Cicero pro domo sua"?, non ho colto questa sfaccettatura.

       In ogni caso grazie per il video e l'impegno profuso.

      Visto che Lei, gentile S.C., ha postato alcuni commenti mi sarei aspettato un riferimento alla quasi totale mancanza di componenti la società civile quali spettatori/osservatori.

     La Sua telecamera, forse per pudore, non ha inquandrato il "pubblico", sarebbero state delle immagini vuote di contenuto ed è sta questa l'unica cosa che mi è dispiaciuta.

     Sul resto plaudo, anche con riferimento all'intervento di " Giosuè"

                                                                                                                     pinoguzzardi   

Offline Luca

  • Global Moderator
  • Grande Scriba
  • *****
  • Post: 395
    riferimento alla quasi totale mancanza di componenti la società civile quali spettatori/osservatori.
...
     La Sua telecamera, forse per pudore, non ha inquandrato il "pubblico", sarebbero state delle immagini vuote di contenuto
magari la scarsa partecipazione era legata alla non proprio felice scelta del giorno e dell'ora,
ma questo rimane solo un parere personale. Certo,in caso contrario,potrebbe anche non essere un dettaglio.

Non entro nel merito degli argomenti trattati e degli interventi fatti dato che non ho ancora visto il filmato.
« Ultima modifica: 13:13:37 pm, 20 Marzo 2010 da Luca »

Offline pinoguzzardi

  • Scriba del Forum
  • ***
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
E' pur vero che l'orario e la giornata settimanale non facilitava la presenza di un folto pubblico.

Epperò, ieri mattina, una certa quantità di giovani buscemesi " bivaccavano" dentro e fuori i bar del paese, preferendo quel " bivacco" a quella importante manifestazione che attineva alla libertà di informazione e che riguardava  un fatto increscioso che ha poco a che fare con la criminilità comune ma che introduce, purtroppo, un elemento da noi fini ad oggi sconosciuto: la intimidazione.

Per foruna erano presenti ( solo loro in quello spazio riservato al pubblico) due seri ed inteliggenti giovani buscemesi ed io auspico che la loro presenza possa essere considerata quale una avanguardia.

Ciao.


                                                                                                     

                                                                                                          pinoguzzardi

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
     " Cicero pro domo sua"?, non ho colto questa sfaccettatura.

       In ogni caso grazie per il video e l'impegno profuso.

      Visto che Lei, gentile S.C., ha postato alcuni commenti mi sarei aspettato un riferimento alla quasi totale mancanza di componenti la società civile quali spettatori/osservatori.

     La Sua telecamera, forse per pudore, non ha inquandrato il "pubblico", sarebbero state delle immagini vuote di contenuto ed è sta questa l'unica cosa che mi è dispiaciuta.

     Sul resto plaudo, anche con riferimento all'intervento di " Giosuè"

                                                                                                                     pinoguzzardi

signor guzzardi , a parte che come dice luca l'orario non era dei migliori per la partecipazione della popolazione, ma in ogni caso  mi è sembrato molto + interessante filmare gente che invece di enfatizzare il fatto di essere l'avanguardia partecipe di un popolo se ne distacca presentandosi come una sorta di cavalleria a se stante e paternalistica
detto francamente mi è sembrato di vedere dei giornalisti/cavalieri che annunciano alla plebe di difenderli in nome di principi di cui solo loro sono garanti,ma  se la società civile non è messa da loro stessi sullo stesso piano perchè dovrebbe partecipare? perchè dovrebbe cambiare?

c'erano delle domande da porsi in questa occasione e non sono state messe in evidenza da nessuno

come:

Perchè nel 2010 e in posti dove la mafia non c'è ,c'è ancora gente che ti rompe l'auto e ti minaccia per  ciò che scrivi?
Perchè la gente (non i politici che erano infatti li) ha tanto paura dell'informazione?
Perchè la legge specialmente in sicilia agisce come censura dell'informazione?

se questi perchè non vengono affrontati in queste occasioni quando se ne dovrebbe parlare?

invece si è preferito parlare di proposte dei politici e pubblicità al loro agire , tenenza, video sorveglianza, acqua, etc ,  c'è un problema di fondamenta e si parla di intonaco.

e invece di chiedere aiuto alle forze nuove che stanno nascendo nella società siciliana si preferisce stigmatizzarle.

Ho chiesto ad Alberto Cicero (fuori prima di andar via) se ci sarebbe stata la stessa mobilitazione se al posto di Giorgio Italia ci fosse stato un qualsiasi cittadino che avesse subito la stessa cosa subita da lui per aver detto o scritto da qualche parte le stesse cose. La risposta è stata sincera e disarmante: NO.

Io penso che questo non sia giusto e che denoti un problema nella nostra società.


P.S: oramai dovrebbe conoscermi abbastanza da capire che non ho pudori  per nessuno.
« Ultima modifica: 01:59:05 am, 21 Marzo 2010 da SC »
Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline Luca

  • Global Moderator
  • Grande Scriba
  • *****
  • Post: 395
Epperò, ieri mattina, una certa quantità di giovani buscemesi " bivaccavano" dentro e fuori i bar del paese, preferendo quel " bivacco" a quella importante manifestazione

c'è un problema di fondamenta e si parla di intonaco.

forse sono "soltanto" la testa e la coda del solito cane:
la gente che crede che certe cose possano capitare solo agli altri e/o la scarsa sensibilità (o sensibilizzazione da parte di chi di dovere) alla parte sociale o comunitaria.

Offline negi

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 571
  • Sesso: Maschio

“Io ho un concetto etico del giornalismo.
Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza, la criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, tiene continuamente all’erta le forze dell’ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo, si fa carico anche di vite umane. Persone uccise in sparatorie che si sarebbero potute evitare se la pubblica verità avesse ricacciato indietro i criminali: ragazzi stroncati da overdose di droga che non sarebbe mai arrivata nelle loro mani se la pubblica verità avesse denunciato l’infame mercato, ammalati che non sarebbero periti se la pubblica verità avesse reso più tempestivo il loro ricovero. Un giornalista incapace – per vigliaccheria o per calcolo - della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze che non è stato capace di combattere. Il suo stesso fallimento!”
Giuseppe Fava


“Amo la mia professione – fa dire al giornalista – come si può amare carnalmente una donna splendida e un po’ bagascia, che ti tradisce con tutti e di cui però non riesci a farne a meno. In questa società comanda soprattutto chi ha la possibilità di convincere le persone ad avere quei tali pensieri sul mondo e quelle tali idee sulla vita. In questa società il padrone è colui il quale ha nelle mani i mass-media, chi possiede o può utilizzare gli strumenti dell’informazione, la televisione, la radio, i giornali, poiché tu racconti una cosa e cinquantamila, cinquecentomila o cinque milioni di persone ti ascoltano e alla fine tu avrai cominciato a modificare i pensieri di costoro. (…) Voglio dire che la vera forza consiste nel numero di persone che ti sono devote, e quindi si fonda sull’amicizia, la riconoscenza, la gentilezza… Ecco, io ho un’anima generosa che si lascia sedurre, che si concede a tutti, chiedendo in cambio piccoli pezzi di affetto e devozione. Questo è la mia grande forza: io ho un’anima puttana! Infine, vi è il grande scrittore del Sud, che ha un sovrano concetto del talento e quindi di se stesso, e che talora maestosamente si concede appunto qualche minuto alla curiosità degli altri, ai convenuti di un salotto intellettuale, dove si dibatteva il tema del genio, disse: ‘Il genio scansa persino la malattia, allontana da sé persino la morte, il genio ama la donna provando un piacere infinitamente maggiore di qualsiasi altro… un libro, un solo libro scritto nel momento giusto, con una giusta storia, può modificare il corso politico di una nazione!’. A chi gli chiedeva quale suo libro avesse modificato il destino politico della nazione, egli rispose con un enigmatico sorriso… Ecco dunque le componenti del potere: il denaro, l’autorità dello Stato, la forza politica, la popolarità e il talento.”
Giuseppe Fava


Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
come al solito negi eviti di prendere posizione sulle cose concrete

che ne pensi delle parole di cicero le estrapolo dal video integrale  per far comprendere meglio

Alberto Cicero contro le nuove forme di giornalismo
Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline negi

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 571
  • Sesso: Maschio
In questo caso, ma non è il solo, sono pienamente d'accordo con te.... L'informazione differisce dal giornalismo professionale, l'informazione non è mai troppa, e non sono mai troppi quelli che la fanno, con la loro faccia, assumendosi la responsabilità di quello che scrivono e dicono.... anzi molte volte coprono le falle del giornalismo prezzolato e asservito al potere.... il potere costituito e illiberale, le caste,  hanno paura dell'informazione.... l'informazione, il proliferare di essa, attraverso i nuovi strumenti della tecnologia, fa' paura, internet fa' paura, a chi vuole conservare nelle segrete stanze quello che veramente accade e quali sono i veri fini dell'informazione pilotata, quell'informazione che rende vero ciò che non lo è, e attraverso di essa, di cui sono strumento certi giornalisti, consolida il potere e ne copre nefandezze e verità..... quindi maggiori  fonti  di informazione, se  sono libere e consapevoli,  rendono  più forte la libertà e la democrazia...... senza ombra di dubbio, è una verità incontrovertibile.... ieri mi è piaciuta molto la metafofora usata da Floris in un'intervista di Fabio Fazio, dove paragonava l'informazione la carciofo, cosa c'entra il carciofo chiede Fazio a Floris,  cito a memoria: se togli una foglia da un carciofo, il sapore non cambia, ma ne rimane pur sempre di meno"... e meno informazione, come di cevo prima, anche nelle piccole comunità come le nostre, rende meno liberi e meno consapevoli di quello che accade intorno a noi.... tornando al carcifo, forse da esso andrebbero scartate le foglie marce, quelle si alterano il gusto e il buon sapore sapore che sapevano darne, all'informazione, gente come Fava, Francese, Biagi, Montanelli, Alfano, Impastato etc.... e con questo chiudo.... ciao.
« Ultima modifica: 17:05:41 pm, 22 Marzo 2010 da negi »

enrico tomasi

  • Visitatore
Künstlerscheiße, ovvero, merda d'artista!
« Risposta #9 il: 03:38:07 am, 23 Marzo 2010 »
  • Publish
  • Mi pare che cicero abbia le idee molto chiare in materia di progresso, e non solo.
    Qui, sotto certi aspetti, si mostra addirittura un perfetto esperto d’arte contemporanea.

    da una parte ci troviamo nella periferia del mondo, dell’intero universo;
    dall'altra, siccome nei paesi “meno periferici” si sta affermando quel cattivissimo e pessimo principio a cui sembriamo immuni e per il quale a fare informazione non necessariamente ci debba assere il solito gazzettiere, la nostra arretratezza diventa un vanto; quel genere di informazione meglio fermarla!

    bada bene però, non per il semplice gusto di stoppare il progresso (su cui si potrebbe “per certi versi” anche riflettere su), ma per un puro fattore di “sangue” e una spruzzatina di forze occulte, delle quali però preferisce non essere esplicito (confidando forse nella generosità, la chiarezza e l'audacia di qualche blogger, visto che i cronisti, quelli coraggiosi, ormai sono defunti).

    sangue e forze occulte quindi le ragioni per cui a raccontare i fatti, commentarli, discuterli, cercando in questo modo di COMPRENDERLI, non ci si debbano mettere pure degli emeriti incompetenti

    Quale nesso?

    Personalmente non  riesco a captarne manco uno, ma sono convinto che sia solo un limite, dovuto al fatto che nessun cronista m'imbocca di verità mentre nel video cerco di decifrare le ragioni del nostro amico.



    mi chiedo come si possa attribuire a chiunque l'attidudine della lettura, senza riconoscergli pure l'idonietà a scrivere. non capisco come si possa discutere stando in silenzio. mi è inconcepibile quale significato si da alla comprensione, partendo dal palese presupposto che per esercitare la ragione sia indispensabile un "titolo".

    .... mi chiedo quale idea perversa ha certa gente del concetto di libertà d'espressione!?





    Negli anni 60, Piero Manzoni concepiva l’opera “merda d’artista”, inscatolando piccole quantità della sua preziosa "cacca", tenendo con questa a sottolineare, in modo provocatorio ed ironico, come trova mercato e consenso della critica, qualsiasi opera anche se scialba e mediocre, basta sia compiuta da un artista affermato.

    Ma più che con affermazioni ottenute in virtù di “opere” (valide o meno), i nostri artisti della penna, si compiacciono evocando albi creati nel 1925 da Mussolini (unici al mondo), e parlando di sangue e colleghi ammazzati, che forse, oltre alla qualifica, nulla avevano in comune con loro.


    complimenti signor cicero, avanti con la merda d’artista, defecata, in nome del regresso, nelle periferie di un piccolissimo mondo...il suo!
    « Ultima modifica: 18:29:18 pm, 23 Marzo 2010 da Enrico Tomasi »

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!