Autore: carmelita.girasole Topic: LETTERA APERTA AI CITTADINI SU: BILANCIO E TRIBUTI LOCALI  (Letto 946 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline carmelita.girasole

  • Agli Inizi
  • *
  • Post: 27
  • Sesso: Femmina
Il 30 luglio 2014 il Consiglio comunale, con senso di responsabilità e nell’interesse della Comunità, ha approvato il bilancio di previsione 2014, consentendo il proseguimento dei servizi primari, quali ad esempio l’assistenza domiciliare alle persone con disabilità, la definizione del programma degli eventi estivi e lo sblocco di alcuni pagamenti alle ditte fornitrici di beni e servizi.
Quest’anno la redazione del bilancio è stata particolarmente difficile per gli ulteriori tagli nei trasferimenti statali e regionali, nonché per l’introduzione di una nuova tassa denominata IUC (Imposta Unica Comunale), che comprende l’IMU (Imposta Municipale Unica), la TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) e la TARI (Tassa sui Rifiuti).
In poche parole, lo Stato, che negli ultimi tre anni ha tagliato i trasferimenti ai Comuni di circa il 90%, con una serie di leggi specifiche ha imposto l’adozione di nuove tasse che sostituiscono la vecchia ICI e in parte compensano i tagli ai Comuni. Da alcune delle predette tasse (vedi IMU), inoltre, anche quest’anno, come avvenuto l’anno scorso, trattiene il 30% circa per finanziare servizi di interesse nazionale.       
I quattro consiglieri di minoranza sono perfettamente a conoscenza che le aliquote dei tributi locali per il 2014 non sono quelle massime come dagli stessi affermato, ma preferiscono la demagogia e la strumentalizzazione politica a mezzo stampa, sottraendosi di fatto alla discussione nella competente commissione e in Consiglio comunale, probabilmente per assenza di proposte e scarsa conoscenza della materia.
Ogni cittadino può facilmente verificare che per l’IMU è stata confermata l’aliquota del 8,6: quella massima è del 10,6 per mille; per la TASI l’aliquota adottata è del 2,3 per le abitazioni principali, del 2,4 per le altre abitazioni, del 1 per gli opifici, a fronte di un’aliquota massima per il 2014 del 3,3 per mille.
Per quanto riguarda la TARI, in questo Comune si hanno le tariffe tra le più basse della provincia, inferiori alla stessa media nazionale, perché il servizio di raccolta dei rifiuti è ancora gestito in economia con mezzi e personale comunali.
In merito alla riscossione dei tributi, è necessario ricordare ai quattro consiglieri di minoranza che esiste l’istituto della rateizzazione, ossia la possibilità di pagamento delle tasse dilazionato nel tempo, applicato dagli Uffici comunali per venire incontro alle famiglie e alle imprese in difficoltà economica.
Quest’amministrazione comunale continua a lavorare, nonostante le ristrettezze economiche, con il massimo impegno nell’interesse della Comunità e per onorare il mandato ricevuto dagli elettori.

   Il Sindaco Carlo Scibetta

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Facebook Comments

Link Consigliati:
Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

Increase your website traffic with Attracta.com
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!