Autore: Paolo Giardina Topic: Lithos è fimmina, e a morti è buttana  (Letto 967 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paolo Giardina

  • Piccolo Scriba
  • **
  • Post: 60
  • Sesso: Maschio
Lithos è fimmina, e a morti è buttana
« il: 13:07:23 pm, 08 Settembre 2014 »
  • Publish


  • Lithos”, che comunemente traduciamo con “pietra”, è qualcosa di più, è “pietra in un sol pezzo di grandi dimensioni”, ma se riflessa in uno specchio, è metafora... “di persona dal carattere fermissimo, imperturbabile

    Che poi la pietra ha un valore simbolico e affascinante in tutte le civiltà. Esprime solidità, stabilità, permanenza, durezza. Gli antichi pensavano che racchiudesse in se il fuoco, quella “cosa” che per loro era immensamente più importante di quanto lo è per noi, al punto da venerare quel riflessivo di Prometeo, che “ammucciuni” da Zeus, lo riportò agli uomini.
    E poi, si sa, “paese che vai pietre che trovi”. In alcune culture “i petri” erano poste a guardia delle sepolture, per trattenere sulla terra l'anima dell'essere umano, dopo la morte corporea.

    La pietra che è “fimmina” è legata alla morte, che invece è “buttana”.

    Quest'anno Lithos di Ferla è “fimmina”, nel corpo e nell'anima.
    La pietra è di genere femminile, ed è proprio come una donna, “fimmina”, cangiante, dai mille volti, misteriosa proprio nel suo essere, è fuoco ardente. Si esprime nelle più disparate rotondità e nelle  molteplici forme. Alcune, dalla pelle liscia e morbida, prive di imperfezioni, altre piene di rughe, passate nel tempo. Talune giovani, nel massimo splendore, tali altre come un fossile preistorico... , e poi “falla comu vuoi, ma sempri petra è”, “comu a fimmina”, preziosa.


    Se la pietra è fimmina, a morti è buttana. In certi casi viene voglia di prenderla proprio “a pitrati”.
    Una volta un signore anziano mi disse: la vita è come una guerra, i primi a morire sono gli anziani, in prima fila, come la fanteria, poi appresso vengono gli altri, quelli più giovani. Capita che una bomba a mano può finire nelle retrovie e si porta con se chi non dovrebbe.
    Ma la morte non è sempre “buttana”. E' parte della vita, noi “nasciamo e moriamo”. Quello che separa la nascita dalla morte, è uno spazio temporale, in cui ognuno di noi cerca, aspira, lotta, compete in gioia e dolore, precisamente vive.

    Ecco, quando una pietra, arriva nelle retrovie... questa è propriamente “na morti buttana”.

    paolo.giardina@virgilio.it

    A proposito dell'autore:
    Archivio > Input.
    « Ultima modifica: 14:07:51 pm, 09 Settembre 2014 da Paolo Giardina »

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!