Autore: Nello Bongiovanni Topic: LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA  (Letto 4276 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nello Bongiovanni

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.862
  • Sesso: Maschio
  • Dirigente Provinciale del PDL
    • http://www.bongiovanni-gagliani.it
LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
« il: 08:38:20 am, 02 Giugno 2010 »
  • Publish


  • A TUTTI GLI ORGANI DI STAMPA


    LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA

    Io sottoscritto Sebastiano in qualità di Vice Capogruppo, Consigliere Comunale e dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”del PDL, con la presente esprimo tutto il mio disappunto su questo nuovo rimpasto che si è consumato nell’Ente Provincia, per un motivo ben preciso, perché ancora una volta la nuova Giunta Provinciale risulta squilibrata avvantaggio della zona sud è la zona montana ancora una volta riceve con questo atto l’ennesima umiliazione.
    Il territorio della comunità montana che da tempo mi onoro di rappresentare a causa di una forza elettorale poco consistente naturalmente per la bassa densità di popolazione che con il tempo diminuisce sempre di più, la classe politica attuale compie a mio avviso un grave errore politico, pone una scarsa attenzione alle problematiche strutturali ed economiche di questo meraviglioso territorio.
    Per queste motivazioni è per un sogno svanito non posso non manifestare tutta la delusione dello scrivente e di tutti quelli che avevano posto la loro fiducia alla coalizione di Centro-Destra, per la troppa litigiosità, per la mancanza di decisioni autorevoli e per una scarsa collegialità, per quanto concerne tutte quelle problematiche che interessano la zona montana come la viabilità, gestione e controllo del Gal, spesa per gli studenti pendolari, ecc.
    A due anni dall’inizio di questa legislatura che doveva rappresentare per noi una svolta, dobbiamo constatare con nostro rammarico che il vero cambio di rotta c’è stato solo per una parte del territorio della Provincia, invece per la zona montana è stata di nuovo l’ennesima illusione.
    Infine per l’onestà e la coerenza che mi contraddistingue e con la sincerità di sempre ho sentito il dovere come rappresentante di questa Terra che amo tanto di esprimere questo malessere e con la stessa chiarezza che ribadisco la mia più totale opposizione ha questo modo di agire, che continuerò a farlo con forza e determinazione a difesa del territorio montano.

      CONSIGLIERE COMUNALE e dell’Unione DI SORTINO
             ( Sebastiano BONGIOVANNI

      Circolo del PDL di Sortino uff. fax 0931.952814   
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline cherumubeddi

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 925
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #1 il: 12:03:26 pm, 02 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Salve, pensavo che le zone franche fossero quelle intese come zone disagiate ed attenzionate da interventi economici provenienti dalla Regione...

    Invece , leggendo, ho capito che trattasi della zona montana!!!  Siamo alla frutta, allora!
    Se, coraggiosamente, con questo suo intervento si è uscito allo scoperto (i panni sporchi si lavano in casa...), allora ci sarà un periodo nero nel nostro territorio montano riguardo le iniziative ed interventi provenienti dalla Provincia...

    Da ammirare tale Sua iniziativa, Consigliere, però dovrebbe lottare questo governo provinciale disomogeneo anche dall'interno con tutte le Vostre forze che vi contraddistinguono all'interno dell'area di centro destra!!!!

    chi semu beddi!
    Az

    Offline a.merenda

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.988
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #2 il: 16:27:25 pm, 02 Giugno 2010 »
  • Publish
  • più che una questione di quantità (peso elettorale) mi pare ci sia un problema di qualità.

    La destra, nella nostra zona, ha ben poco di liberale. Così il retaggio autoritario continua a condzionarci tutti.

    Si veda, ad esemio, la trattazione del tema dei precari della regione.

    Niente idee. Uomini come portatori di "pacchetti di voti precondezionati".

    Insomma...che ne dite di approfondire qualche tema "rilevante".

    Il libero scambio euromediterraneo (da quest'anno) credo sia un tema che dovrebbe stare a cuore ad ogni "fautore della libertà"..

    E voi, invece, talvolta sembrate dei veri e propri....comunisti!




    Offline Nello Bongiovanni

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.862
    • Sesso: Maschio
    • Dirigente Provinciale del PDL
      • http://www.bongiovanni-gagliani.it
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #3 il: 16:38:05 pm, 02 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Credimi Tito mi deludi sempre di più...il problema che io amo la lia Terra...e contesto liberamente poichè nella vera Destra esiste la libertà di critica, le scelte che si fanno...

    Nella sinistra tutto ciò non può succedere...ricordo a mestesso che per 10 con marziano e con un Assessore di Sortino Sortino non ha avuto un centesimo per far dispetto Sindaco Mezzio...abbiamo avuto l'ADSL in ritardo proprio perchè la Provincia con l'accoppiata MARZIANO-SPATARO ha bloccato tutte le autorizzazione se non credete chiedo a Sergio di intervistare Mezzio...quindi Tito hai perso nuovamente un occasione di stare zitto...non puoi sempre fare la stessa filosofia anche quando non è il caso...



    più che una questione di quantità (peso elettorale) mi pare ci sia un problema di qualità.

    La destra, nella nostra zona, ha ben poco di liberale. Così il retaggio autoritario continua a condzionarci tutti.

    Si veda, ad esemio, la trattazione del tema dei precari della regione.

    Niente idee. Uomini come portatori di "pacchetti di voti precondezionati".

    Insomma...che ne dite di approfondire qualche tema "rilevante".

    Il libero scambio euromediterraneo (da quest'anno) credo sia un tema che dovrebbe stare a cuore ad ogni "fautore della libertà"..

    E voi, invece, talvolta sembrate dei veri e propri....comunisti!
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline Nello Bongiovanni

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.862
    • Sesso: Maschio
    • Dirigente Provinciale del PDL
      • http://www.bongiovanni-gagliani.it
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #4 il: 16:39:16 pm, 02 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Carissimo mi creda continuerò a vigilare in modo che il nostro territorio non venga penalizzato senza se...e senza ma...







    Salve, pensavo che le zone franche fossero quelle intese come zone disagiate ed attenzionate da interventi economici provenienti dalla Regione...

    Invece , leggendo, ho capito che trattasi della zona montana!!!  Siamo alla frutta, allora!
    Se, coraggiosamente, con questo suo intervento si è uscito allo scoperto (i panni sporchi si lavano in casa...), allora ci sarà un periodo nero nel nostro territorio montano riguardo le iniziative ed interventi provenienti dalla Provincia...

    Da ammirare tale Sua iniziativa, Consigliere, però dovrebbe lottare questo governo provinciale disomogeneo anche dall'interno con tutte le Vostre forze che vi contraddistinguono all'interno dell'area di centro destra!!!!

    chi semu beddi!
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline cherumubeddi

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 925
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #5 il: 00:08:05 am, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • più che una questione di quantità (peso elettorale) mi pare ci sia un problema di qualità.

    La destra, nella nostra zona, ha ben poco di liberale. Così il retaggio autoritario continua a condzionarci tutti.

    Si veda, ad esemio, la trattazione del tema dei precari della regione.

    Niente idee. Uomini come portatori di "pacchetti di voti precondezionati".

    Insomma...che ne dite di approfondire qualche tema "rilevante".

    Il libero scambio euromediterraneo (da quest'anno) credo sia un tema che dovrebbe stare a cuore ad ogni "fautore della libertà"..

    E voi, invece, talvolta sembrate dei veri e propri....comunisti!


    Caro Tito, non tutti considerano la politica come servizio...

    Io la interpreto come un periodo del mettersi alla prova per potere fare qualcosa di buono verso i cittadini che gli altri non hanno pensato di fare; ci sono tante cose non fatte, tante fatte a metà, tante fatte tutte ma male e per tante si stenta a farle...
    Nessuno ha lasciato in eredità il posto di consigliere o di assessore o di sindaco o di onorevole!!!
    il fatto che il consigliere Bongiovanni si mette contro il suo Presidente della Provincia sta a significare che chi governa non ascolta neanche le forze del proprio partito, il che è alquanto preoccupante...   e la cosa vale anche per gli altri partiti al potere!!!

    Bisognerebbe pensare all'attività politica come un vero volontariato (salvo le spese essenziali) fatta di presenza nel territorio, nelle strade, nelle periferie, nei veri problemi che si espongono solo in questo forum perchè la vera dialettica deve stare nell'ascoltare la gente che vive Sortino...

    chi semu beddi!
    Az

    Offline Francesco Di Mauro

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 627
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #6 il: 10:14:21 am, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Quando Nello fa autocritica  pur essendo onesto intellettualmente diventa di certo incoerente ma poco importa, peggio quando Tito attacca con la pippa sinistroide culturale elitaria, ma non vi siete ancora accorti con chi abbaimo a che fare? Gente di un'incompetenza quasi assoluta che viene votata solo per scambio di favori e clientelismo puro
    E non mi venite a dire che non sono tutti uguali, oggi è diventato di moda dire" non generalizziamo non siamo tutti uguali" NO se cosi non fosse si vedrebbe qualcosa di nuovo, anche di infinitesimale quando i politici si fa per dire fanno branco sono tutti perfettamente uguali nell'inbcompetenza, nell'inefficvienza nel modo di viere il sociale tanto i voti si prendono in modo diverso no?
    Sforzatevi tutti di dire le cose come stanno senza astrruse dialettcihe politiche delle quali gente come me è ormai stanca purtroppo la maggior parte vive l'amministrazione della cosa pubblica come un intruglio di sporcizia e latrocinio della quale pero non si puo fare a meno "ca ma fri tantu su tutti i stissi" fate un sondaggio ogni tanto con una sola domanda
    COSA NE PENSATE DEI "POLITICI""
    Vedrete cosa ne viene fuiori

    Offline Nello Bongiovanni

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.862
    • Sesso: Maschio
    • Dirigente Provinciale del PDL
      • http://www.bongiovanni-gagliani.it
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #7 il: 17:28:34 pm, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Caro Francesco...nella mia vita tutto posso essere tranne che coerente...la classe politica è vero non vive un buon momento, ma ritengo che ci sono quelli validi...in merito alle domanda che tu hai posto io ti potrei rispondere con altre domande ad esempio:

    COSA NE PENSATE DEI COMMERCIANTI E DELLE PICCOLE IMPRESE?

    COSA NE PENSATE DELLA CATEGORIA DEI FARMACISTI-TABACCAI-NOTAI

    COSA NE PENSATE DEI MAGISTRATI

    COSA NE PENSATE DEI DIRIGENTI PUBBLICI

    ECC.ECC.ECC.


    Quando Nello fa autocritica  pur essendo onesto intellettualmente diventa di certo incoerente ma poco importa, peggio quando Tito attacca con la pippa sinistroide culturale elitaria, ma non vi siete ancora accorti con chi abbaimo a che fare? Gente di un'incompetenza quasi assoluta che viene votata solo per scambio di favori e clientelismo puro
    E non mi venite a dire che non sono tutti uguali, oggi è diventato di moda dire" non generalizziamo non siamo tutti uguali" NO se cosi non fosse si vedrebbe qualcosa di nuovo, anche di infinitesimale quando i politici si fa per dire fanno branco sono tutti perfettamente uguali nell'inbcompetenza, nell'inefficvienza nel modo di viere il sociale tanto i voti si prendono in modo diverso no?
    Sforzatevi tutti di dire le cose come stanno senza astrruse dialettcihe politiche delle quali gente come me è ormai stanca purtroppo la maggior parte vive l'amministrazione della cosa pubblica come un intruglio di sporcizia e latrocinio della quale pero non si puo fare a meno "ca ma fri tantu su tutti i stissi" fate un sondaggio ogni tanto con una sola domanda
    COSA NE PENSATE DEI "POLITICI""
    Vedrete cosa ne viene fuiori
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline Francesco Di Mauro

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 627
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #8 il: 18:35:44 pm, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Sono pienamente d'accordo con te ma le classi socio professionali che hai citato non sono deputate all'amministrazione della cosa pubblica, alla risoluzione delle problematiche del lavoro, della sanità, della cultura, della quotidianità funzionalistica dello stato.
    Se risolvessimo il mio di questio, gli altri, pur presenti e verosimili pian piano si risolverebbero da soli

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.061
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #9 il: 19:11:15 pm, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • la cosa pubblica è tale  perchè pubblica altrimenti sarebbe privata.

    i politici in una democrazia hanno il compito di mediazione fra interessi spesso contrapposti e predere le decisioni definitive ma spetta a tutti il compito di vigilare e amministrare la cosa pubblica.

    esempio concreto coloro che portano il cane a cagare per le strade, sicuramente hanno diritto a tenere un cane, ma esercitano un arbitrio sulla "cosa pubblica" facendo cagare il loro cane lasciando le feci per strada.

    ci sono paesi al nord dove si lasci cadere una cicca di sigaretta per terra i cittadini stessi te la prendono e te la ridanno , non si lamentano che "mancano i controlli" fanno loro stessi da controllo.
    « Ultima modifica: 19:39:29 pm, 03 Giugno 2010 da SC »
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline a.merenda

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.988
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #10 il: 19:15:13 pm, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Magari se tutto non venisse delegato al politico sarebbe già un grosso passo avanti.

    Magari è la gente che deve farsi avanti affinchè i politici si comportino diversamente.

    E quando dico "farsi avanti" vuol dire esprimere delle opinioni mettendoci la faccia (o la firma). E non dire sempre "la colpa è dei politici!" e poi fregarsene altamente di tutto.

    In fondo il clientelismo prevede chi lo pratica e chi ne usufruisce.

    Evidentemente è quello che in Sicilia sappiamo fare meglio...

    Scarso grado di innovatività. Se non si comincia a pretendere la correttezza ed interessarsi seriamente di ciò che ci accade vorrà dire che le cose continueranno ad andare così. Fine a che punto non lo so proprio.

    Offline cherumubeddi

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 925
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #11 il: 19:38:53 pm, 03 Giugno 2010 »
  • Publish
  • ...
    ci sono paesi al nord dove si lasci cadere una cicca di sigaretta per terra i cittadini stessi te la prendono e te la ridanno , non si lamentano che "mancano i controlli" fanno loro stessi da controllo.

    su questa tua affermazione di come si comportano in altre località nordiche, volevo portare a vostra conoscenza ciò che mi è capitato in un locale catanese qualche mese addietro:
    ero in un ristorante self service e, dopo avere fatto la fila per riempire il vassoio di cose buonissime, mi diriggo verso un tavolo appena liberatosi;  il tavolo per quattro posti era occupato ancora di vassoi che le persone avevano lasciato lì e senza avere la delicatezza di lasciare il posto libero.
    Essendo ancora lì, le persone che avevano lasciato il posto, mi sono permesso di interrompere la loro conversazione e ho chiesto se potevano liberare il tavolo dai propri vassoi;   risultato: " adesso viene la ragazza che pulisce e cmq noi non siamo i suoi camerieri".     (ho pulito io perchè avevo troppa fame per fare polemica... )

    Questi siamo... ce ne freghiamo dell'educazione e del rispetto verso il prossimo... ricordiamoci però che il prossimo, un giorno, potremmo essere noi stessi...

    chi semu beddi
    Az

    Offline ROM

    • Agli Inizi
    • *
    • Post: 36
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #12 il: 01:52:48 am, 04 Giugno 2010 »
  • Publish
  • consigliere non pensa che il  distacco tra provincia e comune(prendiamo il nostro caso) sia dettato dalla mancata creazione di un eventuale canale (politico)che permetta di tirare acqua al proprio mulino?crede che una cosa del genere si possa creare anche tra uomini di diverso colore politico?sarebbe come tifare italia al mondiale cioè tutti per una maglia.

    Offline Nello Bongiovanni

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 1.862
    • Sesso: Maschio
    • Dirigente Provinciale del PDL
      • http://www.bongiovanni-gagliani.it
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #13 il: 07:41:30 am, 04 Giugno 2010 »
  • Publish
  • Può essere una buona idea ma la vedo poco applicativa a sortino



    consigliere non pensa che il  distacco tra provincia e comune(prendiamo il nostro caso) sia dettato dalla mancata creazione di un eventuale canale (politico)che permetta di tirare acqua al proprio mulino?crede che una cosa del genere si possa creare anche tra uomini di diverso colore politico?sarebbe come tifare italia al mondiale cioè tutti per una maglia.
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

    Offline Francesco Di Mauro

    • Global Moderator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 627
    • Sesso: Maschio
    Re:LA ZONA FRANCA…( DIMENTICATA) DELLA POLITICA
    « Risposta #14 il: 12:41:16 pm, 04 Giugno 2010 »
  • Publish
  • i parallelismi nord sud sono sempre presi a convenienza, la storia che la colpa primaria è dei cittadini è trita e ritirta: ragazzi ancora sta storia!!!!! Ma non potete tirare sempre in ballo i cittadini, che se anche primi colpevoli della melma in cui nuotiamo, sono stati poi abituati dalla classe politica a non tropvare alcuna alternativa, a capire che il favore è meglio del diritto, a vedere come chi raccomandato trovi lavoro e chi non lo è emigra, è la classe politica ad aver incentivato, nutrito l'ignoranaza degli elettori per tenerseli buoni nel momento del bisogno, la gente nei decenni a capito che la meritocrazia non solo non esiste ma non è mai esistita.
    Quando ci conviene la colpa è del cittadino troppo lontano dalle isrituzioni, ma voi cosa fate per avvicinarlo? Nulla. Anzi||||
    Un anno ho combattuto, per la strada accorgendomi di sbattere in continui muri di gomma, interessi, beghe politiche, inimicizie, vendette. in questo cosa centrano i cittadini?
    In un mese in Trentino hanno sistemato una situazione dannatamente più grave della via primo maggio, in quello cosa centrano i cittadini?
    E mi si viene a dire, il pubblico amministratore è responsabile quanto il cittadino? Ma fatemi il favore|||||
    Salute ai letttori

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!