Sondaggio

G8 italiano cosa ne pensate

organizzato bene
2 (100%)
come gli altri
0 (0%)
il G8  è una buffonata in se
0 (0%)

Totale votanti: 2

Autore: Sergio Topic: G8 2009, un evento politico trasformato in un operazione di marketing  (Letto 1718 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Grande Scriba
  • ****
  • Post: 429
  • Sesso: Maschio
  • Ingnorantia neminem excusat!
Il tanto atteso G8, è arrivato. E' arrivato però un po diverso da come si aspettava. Ottima L'organizzazione e le idee... ma è giusto trasformare un evento politico in una operazione di Marketing?

Anche se ufficialmente l’elenco è top secret fino all’ultimo, per “motivi di sicurezza” (ogni singolo comunicato dei marchi coinvolti doveva infatti essere vagliato da un’apposita agenzia presso il ministero dell’interno) alcuni nomi, per vie più o meno ufficiali, sono trapelati, disegnando una routine quotidiana dei grandi ospiti degna di una permanenza al Four Seasons più che presso la sobria Scuola sottufficiali della Guardia di finanza aquilana nel quartiere di Coppito.
Mentre il Media center che ospita i 1.500 giornalisti accreditati da tutto il mondo cercherà di sollevare l’umore degli ospiti (affannati dietro a connessioni internet ballerine nonostante il ciclopico impegno di Telecom Italia, 17 mila metri di cavi in fibra ottica posati, 1.090 stanze d’albergo cablate) con i prodotti abruzzesi impiattati da Autogrill, la tavola dei capi di stato sarà ugualmente fedele al territorio grazie ai prodotti De Cecco con pasta e olio dop abruzzese. Da Vannulo di Paestun (in provincia di Salerno) proverranno le mozzarelle di bufala che tanto piacciono al premier Berlusconi, oltre che a Carlo D’Inghilterra. Concessione al Trentino solo per il brindisi con le bollicine, che saranno quelle Ferrari. La stessa etichetta ha pronte decine di casse del raro Ferrari Perlè nero (annata 2003) da consegnare come omaggio ai capi di stato...Il G8? Una fiera del made in Italy ... Nonostante lo sciame sismico continui, nonostante le foto a orologeria di Villa Certosa con cui la stampa estera minaccia la credibilità del premier Berlusconi, i primi della classe del made in Italy sono schierati da questa mattina all’Aquila, pronti ad accogliere i capi di stato che partecipano al G8 con i migliori prodotti tricolore. Anzi, è proprio la fanfara mediatica che precede questo G8, spostato da La Maddalena a L’Aquila dopo il terremoto che ha devastato il capoluogo abruzzese, a trasformare per la prima volta un evento politico internazionale in un’occasione di puro marketing per molte aziende italiane. Anche se ufficialmente l’elenco è top secret fino all’ultimo, per “motivi di sicurezza” (ogni singolo comunicato dei marchi coinvolti doveva infatti essere vagliato da un’apposita agenzia presso il ministero dell’interno) alcuni nomi, per vie più o meno ufficiali, sono trapelati, disegnando una routine quotidiana dei grandi ospiti degna di una permanenza al Four Seasons più che presso la sobria Scuola sottufficiali della Guardia di finanza aquilana nel quartiere di Coppito.
Mentre il Media center che ospita i 1.500 giornalisti accreditati da tutto il mondo cercherà di sollevare l’umore degli ospiti (affannati dietro a connessioni internet ballerine nonostante il ciclopico impegno di Telecom Italia, 17 mila metri di cavi in fibra ottica posati, 1.090 stanze d’albergo cablate) con i prodotti abruzzesi impiattati da Autogrill, la tavola dei capi di stato sarà ugualmente fedele al territorio grazie ai prodotti De Cecco con pasta e olio dop abruzzese. Da Vannulo di Paestun (in provincia di Salerno) proverranno le mozzarelle di bufala che tanto piacciono al premier Berlusconi, oltre che a Carlo D’Inghilterra. Concessione al Trentino solo per il brindisi con le bollicine, che saranno quelle Ferrari. La stessa etichetta ha pronte decine di casse del raro Ferrari Perlè nero (annata 2003) da consegnare come omaggio ai capi di stato...

FONTE ORIGINALE:
http://www.bortonevivai.it/news/articolo.php?id=il%20g8,%20una%20fiera%20del%20made%20in%20italy

« Ultima modifica: 17:22:51 pm, 11 Luglio 2009 da ragazzo »

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
Re:G8 2009, un evento politico trasformato in un operazione di marketing
« Risposta #1 il: 11:02:35 am, 12 Luglio 2009 »
  • Publish
  • direi che per Berlusconi questo g8 è stato un successo, vetrina o non vetrina  come del resto sono tutti i vertici internazionali

    riuscire a convincere i capi di stato a partecipare ad un vertice in una situazione di insicurezza sismica non è cosa da poco

    mi chiedo anche quanto costerà il conto ma quello viene presentato dopo spesso dopo anni
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline Luca

    • Global Moderator
    • Grande Scriba
    • *****
    • Post: 395
    Re:G8 2009, un evento politico trasformato in un operazione di marketing
    « Risposta #2 il: 12:40:37 pm, 12 Luglio 2009 »
  • Publish
  • non vedo cosa ci sia di sbagliato nel mettere in mostra la parte buona dell'Italia.

    Direi che le cose sono andate per il meglio e che l'organizzazione del Ministero dell'Interno (e annessi) sia stata buona ed abbia dato i suoi frutti.

    Sono riusciti contemporaneamente ad organizzare la manifestazione ed a porarla a termine (cosa che non era avvenuta in nessun altro posto al di fuori di Genova),avere una vetrina internazionale sull'operato del governo nei luoghi terremotati,scontri di scarsa entità (...ma certa gente non si ferma davanti a niente,sparerebbero pure sulla croce rossa pur di giocare a fare i rivoluzionari), copertura mediatica con meno secondi fini...

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.061
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:G8 2009, un evento politico trasformato in un operazione di marketing
    « Risposta #3 il: 14:07:51 pm, 12 Luglio 2009 »
  • Publish
  • non è esatto che il g8 non è mai stato trasformato in vetrina era successo con il g7 di napoli nel 1994 quando ancora la sinistra poteva parlare e addirittura organizzare quei summit senza esporsi alle ire dei noglobal
    http://www.centrolima.it/g7napoli.html
    fu la vetrina di quel g7 a portare infatti bassolino (a quel tempo sindaco di napoli) alla ragione
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline Sergio

    • Grande Scriba
    • ****
    • Post: 429
    • Sesso: Maschio
    • Ingnorantia neminem excusat!
    Re:G8 2009, un evento politico trasformato in un operazione di marketing
    « Risposta #4 il: 15:32:29 pm, 12 Luglio 2009 »
  • Publish
  • io infatti non ho criticato l'azione del Presidente... ho posto un quesito e a voi ho dato l'Ardua sentenza

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!