Autore: Nello Bongiovanni Topic: VINCIULLO: Ma di che cosa dovrei chiedere scusa!!!  (Letto 888 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nello Bongiovanni

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.862
  • Sesso: Maschio
  • Dirigente Provinciale del PDL
    • http://www.bongiovanni-gagliani.it
VINCIULLO: Ma di che cosa dovrei chiedere scusa!!!
« il: 18:21:32 pm, 09 Novembre 2012 »
  • Publish




  • Ufficio Stampa del Gruppo Parlamentare PDL

    COMUNICATO STAMPA

    VINCIULLO: Ma di che cosa dovrei chiedere scusa!!!

    Siracusa, 9 Novembre 2012. Ho letto, questa mattina, alcune dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Siracusa, dalle quali, se ben comprendo, dovrei chiedere scusa.
    Non ho capito a chi e perché!
    Scusa perché, in questi anni, sono rimasto sempre nel PDL, senza mai farmi coinvolgere dalle diaspore interne?
    Scusa perché, il cosiddetto PDL Sicilia, convinse l’attuale Sindaco a buttarmi fuori dall’Amministrazione Comunale di Siracusa?
    Scusa perché, io e il mio gruppo, abbiamo sempre tenuto la barra dritta senza mai farci tentare da alleati e da amici che, poi, hanno deciso di fare altri percorsi?
    Scusa perché, pur essendo fuori dall’Amministrazione Comunale di Siracusa, abbiamo cercato, sempre, di dare il nostro contributo a favore della Città?
    Scusa perché, io e miei amici, abbiamo portato, ai Candidati del PDL, e non a quelli del PDL Sicilia, alle Elezioni Europee, oltre 16 mila voti?
    Scusa perché chiedevamo, a gran voce, di non fare entrare soggetti appartenenti alla primissima Repubblica che, poi, a prima occasione, ci hanno abbandonato, tradendoci?
    Scusa perché, al Congresso, da soli, e contro questi soggetti, abbiamo raggiunto quasi il 50% del Partito? Scusa perché, alle Regionali, senza incarichi, prebende, assessorati, abbiamo garantito, con quasi il 60 % dei voti di preferenza, il seggio al PDL?
    Scusa perché, giorno e notte, abbiamo cercato voti per il nostro Partito quando, invece, chi aveva incarichi di tutto prestigio, non ha organizzato una sola manifestazione, dico una sola manifestazione, ripeto una sola manifestazione, a sostegno di uno dei sei Candidati del PDL?
    Scusa perché tanta gente, dopo che aveva avuto incarichi e onori da parte del PDL, non ha accettato di candidarsi e ha frequentato altre “parrocchie” politiche?
    Bene, ammesso che ci sia qualcuno che deve chiedere scusa, questo non è il PDL nella sua generalità. Bisogna recitare il “Mea culpa” e indicare i soggetti che, potenzialmente, devono chiedere scusa.
    Non il PDL, alle cui mammelle molta gente, e sicuramente, fra questi, non i miei amici, si è ampiamente abbeverata e accresciuta, senza averne alcun rispetto.
    Aver votato per il PDL, non aver votato per il PDL, non è un argomento futile da affrontare e discutere in sede di Conferenza Stampa; è un argomento da affrontare e discutere nella Direzione Provinciale, che doveva essere convocata per domani e che, mi pare di capire, non verrà convocata.
    Non è un argomento da affrontare in Conferenze Stampa, ma da discutere in luoghi al chiuso, perché “i panni sporchi si lavano in famiglia”, ammesso che, noi, siamo ancora una famiglia.
    Una cosa è certa: nel nuovo PDL non ci potrà essere posto né per i traditori, né per i pavidi, né per i timidi, né per le quinte colonne!
    In questa Campagna Elettorale, mentre i soldati morivano al fronte, ancora una volta, i pavidi ufficiali, nelle retrovie e nelle furerie, trescavano con i nemici.
    Di qui alle prossime Campagne Elettorali (Nazionali, Provinciali e Comunali), chi non si è impegnato in questa Campagna Elettorale, non potrà continuare a rappresentare il Popolo della Libertà.
    Solo chi si è candidato, solo chi si è speso, solo chi ha combattuto, anche per un solo voto per il PDL, merita rispetto e merita di rappresentare il Partito in tutti i ruoli istituzionali e in tutti i ruoli politici.
    Non è il tempo di accogliere il “figliol prodigo”, perché c’è il rischio che, accogliendo i molti figli prodighi che abbiamo visto in questa Campagna Elettorale, chi è rimasto accanto al padre nel lavoro dei campi, possa essere tentato, anche lui, di disertare.
    Ed allora “Goodbye” PDL!
    --------
    Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo.
    Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!