Autore: SC Topic: i forestali vogliono denunciare panorama: non è vero che hanno il doppio lavoro  (Letto 20034 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Il Programma ha una dotazione finanziaria di 6.539.605.100

http://www.euroinfosicilia.it/Default.aspx?tabid=156

e questo è solo il fesr.
Oh, piano...non è che mi svieni  :-[

Su Lombardo.
Dimostri di non conoscere la storia del movimento autonomistico se sei arrivato a citare l'attuale presidente della Regione (accettando la critica che mi fece SC su Obama te la rigiro: l'operato di un politico si valuta a consuntivo). Di solito si citano gli studiosi che sono rimasti, anche per questo, nella storia.

Sulla mia ricerca di segnalazione.
Non ti preoccupare ce l'ho già. Per questo non lavoro in Sicilia  :-[
Ma bada bene, io non mi arrendo. A 26 anni me lo posso permettere.


Infine: va bene la pseudoironia ma non hai risposto....perchè siamo, secondo te, così "clientelari" (quindi perchè così tante persone cercano la raccomandazione perchè conoscono i potenti - distinguendo chi viene presentato/segnalato per meriti - attenuazione asimmetria informativa)

Rispondermi con la legge della domanda e dell'offerta e domandarmi se l'ho studiata dimostra che vuoi scappare dalla domanda.
PS: unico veto. Non si può rispondere dicendo: E' per via della nostra cultura  >:(

Sul giro all'estero.
Ottima idea. Ma prima devo riuscire a pagarmelo, non credi? Mica posso chiederlo ai miei genitori. Magari vado a Rosarno con la laurea sotto braccio visto che i lavoratori (in nero) sono stati deportati


enrico tomasi

  • Visitatore
spaventa,

mi sono appena ripreso dallo svenimento, sei biricchino e monello, non si fanno queste cose! :(

Citazione
Linee di finanziamento POR Sicilia 2007-2013
Il 7 settembre 2007 è stata adottata la decisione di approvazione del Programma
Operativo Regionale FESR per la Sicilia per il periodo 2007-2013. La Sicilia è una delle
regione dell'obiettivo "Convergenza". Il costo globale del programma ammonta a 6,54
miliardi di euro e la Sicilia riceve finanziamenti comunitari pari a 3,27 miliardi di euro.
La controparte finanziaria dell'assistenza comunitaria è fornita dall'amministrazione
centrale italiana, dalla regione Sicilia
e da altri enti pubblici. Il tasso di finanziamento
parziale comunitario è pari al 50% dei costi ricevibili
.


tratto da:  http://www.innovapa.com/FileUpload/Documento/774/Newsletter%20Innova%20PA%207.pdf

qui invece trovi la tabella specifica, pag 252.

http://www.confindustriasicilia.it/public/img_admin/file/PO_FESR_Ago_07_DEF.pdf

un'altro articolo su italia oggi per completezza.

http://82.187.202.146/ufficiostampa/hubner/images/30%2010%20italia%20oggi.pdf

mi pare che di fondi europei stavamo parlando, non di "dotazione finanziaria", di fondi che arrivano dall'UE. quelli che citi tu comprendono anche gli stanziamenti italiani....la battuta te la risparmio.




ti aggiungo alcuni  link di autorevoli testate e agenzie, in cui puoi leggere come secondo i tedeschi vengono spesi, e sopratutto dove a loro parere finiscono i fondi europei destinati alla sicilia e cosa rischia l'isola di questo passo:


http://de.euronews.net/2008/05/30/eu-funds-too-much-for-sicily/

http://www.br-online.de/bayern2/breitengrad/sueditalien-berlusconi-europa-ID1255971581222.xml

http://www.spiegel.de/spiegel/print/d-19594716.html

(visto che hai dato la tesi di laurea sui fondi europei, cadrei male nel supporre che sconosci la lingua tedesca, quindi mi risparmio la traduzione in italiano)







su lombardo, come vedi non mi sbagliavo, con la scusa della domanda sui "laender", sei saltato da palo in frasca.
e comunque, chi lo sta criticando? se mai sei tu che vuoi aspettare il consuntivo, per molti siciliani è già un santo. io ho voluto semplicemente sottolineare che sono agnostico. bisogna avere devozione per credere nelle divinità (come pure nella moltiplicazione dei pani, dei pesci e dei fondi europei),  io non ne ho.



a proposito di clientelismo, non ho nulla da aggiungere. oltre a metterla sull'ironico su questo tema non mi riesce nulla, è un mio limite, che posso farci ?! ero persino convinto che le "attenuazioni di asimmetria informativa" fossero una sorta di dolci tipici, roba da mangiare insomma.



sul giro all'estero, dovresti sapere che nei paesi che hai citato, e di cui francamente ancora non ho capito quali realtà conosci, la gente a 26 anni è talmente lontana dai genitori, che non li cita manco per le battute, come fai tu. se hai veramente intenzione, esigenza e sopratutto volontà di lavorare, inizia a fare qualche piccola tappa. risparmiati la barzelletta su rosarno, piuttosto cerca qualche passaggio per arrivarci. la laurea la metti in tasca, sotto il braccio ti è solo d'ingombro se vuoi raccogliere arance.



saluti spaventa.


ps: considerando i miei limiti, e giurando che dopo non ti farò più domande, su sta cosa che dici sono obbligato a chiederti chiarimenti amico:

Citazione
Sulla mia ricerca di segnalazione.
Non ti preoccupare ce l'ho già. Per questo non lavoro in Sicilia 
Ma bada bene, io non mi arrendo. A 26 anni me lo posso permettere.


vuol dire che lavori all'estero?
forse non vuoi lavorare in sicilia per via di un "segnalatore fasullo"?
non ti arrendi a chi, a cosa?
puoi permetterti che?

ma cosa vuoi dire?
« Ultima modifica: 11:54:26 am, 14 Gennaio 2010 da Enrico Tomasi »

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Bravo, bella osservazione.
Peccato che mancano all'appello:
Feasr (fondo europeo agricolo sviluppo rurale) - con cui si finanzia parte del PSR (piano sviluppo rurale) - risorse che vengono dalla PAC - Politica agricola comunitaria
Fse (fondo sociale europeo)
Iniziative dirette legate ad istruzione e formazione (scambi culturali e servizio civile all'estero il cui costo viene sostenuto per il 70% dalle istituzioni comunitarie)

Non metto link perchè il web è strapieno di queste cose. Basta google per chi fosse interessato o euroinfosicilia (sito cofinanziato dall'Ue, peraltro)


Su "cosa voglio dire".
Intendo dire che autorevoli studiosi siciliani lavorano fuori dai confini della cara isoletta perchè le cose che dicono quì non sono gradite, sono scomode. Perchè non sono i classici "meridionalisti che pensano solo a rivendicare fondi di vario genere". Perchè sono quelli che credono che i siciliani non siano antropologicamente inferiori bensì eccessivamente "pressati" da molteplici fonti di potere.
A parte "la cultura", quindi, che mi pare una linea di indagine assodata vorrei conoscere il tuo parere circa la possibilità che la Sicilia gestisca in maniera più autonoma la ricchezza (in termini di tassazione) che proviene dl lavoro svolto dai suoi cittadini.
Come influirebbe, secondo te, una maggiore autonomia decisionale e finanziaria (al pari delle realtà europee che ti ho già citato) sulla pratica clientelare?


La cosa più facile, per me, sarebbe andare a cercarmi un lavoro (soddisfacente) fuori dalla Sicilia ma non intendo farlo perchè sono convinto che, non arrendendomi, riuscirò a lavorare per questa terra mettendo a disposizione tutta la passione e l'impegno di cui sono capace.
Il giudizio sulla mia serietà e competenza lo lascio agli altri.






enrico tomasi

  • Visitatore
bravo, il giudizio sulla nostra serietà, competenza e sopratutto sulla coerenza con cui si affronta un tema, lo lasciamo agli altri qui.

sul parere che mi hai chesto, la penso esattamente come i giornalisti che hanno scritto gli articoli dei quali ti ho mandato il link, hai già la risposta quindi.

sulle frasette che non riuscivo ad interpretare ("cosa voglio dire"), prendo atto che hai le stesse ambizioni che aveva nietzsche, dire in dieci parole quello che altri dicono in dieci pagine.


saluti spaventa.
« Ultima modifica: 14:33:41 pm, 14 Gennaio 2010 da Enrico Tomasi »

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
Bravo, bella osservazione.
Peccato che mancano all'appello:
Feasr (fondo europeo agricolo sviluppo rurale) - con cui si finanzia parte del PSR (piano sviluppo rurale) - risorse che vengono dalla PAC - Politica agricola comunitaria
Fse (fondo sociale europeo)
Iniziative dirette legate ad istruzione e formazione (scambi culturali e servizio civile all'estero il cui costo viene sostenuto per il 70% dalle istituzioni comunitarie)


benissimo spaventa fai le somme, sei tu che hai fatto la tesi su ste cose non noi, sarà un utile riassunto per i visitatori del sito, così si ha la possibilità di vedere questa cifra finale (chiamiamolo malloppo a sto punto) se il doppio o il triplo o qualcosa in +, perchè torno a dire sono finiti e non infiniti, nel tempo e nella quantità.

e ripeto un altra cosa (da cui eravamo partiti) sti soldi non sono una cassa di risparmio sivzzera sono aiuti allo sviluppo, non un mezzo per superare un eventuale bancarotta.
Se sei in una situazione di fallimento e vai ad elemosinare (anche se l'elemosina è un tesoro) aiuti al prossimo non hai superato il fallimento ci sei immerso dentro fino al collo, altro che autonomia.

essere autonomi significa non avere bisogno di nessuno, non significa spendere dal borsello della nonna invece che da quello della mamma.

e per inciso la sicilia è stata la regione che + ha goduto di autonomia, l'unica ad avere "il parlamento" dal 1948, e fino a pochi anni fa procedeva da se  all'esezione dei tributi  dovresti ricordare quel periodo I CUGINI SALVO.


http://it.wikipedia.org/wiki/Ignazio_e_Antonino_Salvo
« Ultima modifica: 12:13:44 pm, 14 Gennaio 2010 da SC »
Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Infatti penso che siamo ben lontani dalla vera autonomia e dall'autodeterminazione noi siciliani. Quello che ci riesce meglio fare sono le critiche su tutto e tutti fondate sulla totale assenza di fiducia interpersonale.
Ciò che c'è fuori dai confini di siculandia è sempre migliore, sempre auspicabile. Io non sono d'accordo anche se convinto che ci sia molto da fare e per cui valga la pena lottare.

Tornando al malloppo. Si trova tutto su euroinfosicilia anche se mi rendo conto della "pallosità" dei ducumenti:
In sintesi per il solo contributo comunitario:

Fesr (sviluppo regionale e innovazione): circa 3 miliardi
Feasr(sviluppo rurale): circa 1,2 miliardi
Fse (istruzione e formazione - fondo sociale): circa 1 miliardo
Fep (pesca): 300 milioni

più le iniziative che hanno un canale diretto con le istituzioni comunitarie (in particolare la Commissione), come gli scambi culturali per i giovani (aegee, giosef, Ang,) a cui si può aderire anche tramite un'associazione locale classica.

Più i bandi PON (programma operativo nazionale) che va a toccare l'intero territorio italico (si vedano i bandi che girano per le scuole al momento)


Io ho studiato solo una piccolissima parte di questi finanziamenti (Leader 2000-2006, inerente lo sviluppo rurale degli Iblei paragonato con un caso in Andalusia - Basso Guadalquivir - per un ammontare totale di 4 milioni in 7 anni, compreso cofinanziamento privato), quindi posso avanzare solo una stima per quel che riguarda fondi diretti che non passano dalle mani della Regione.

Detto questo il malloppo COMUNITARIO (è chiaro che bisogna agguiungere il 50% mancante del cofinanziamento nazionale e regionale e talvolta, come nel caso di questi ultimi programmi, inserire anche il cofinanziamento privato)
è di circa:

6 MILIARDI DI EURO + cofinanziamento pubblico nazionale/regionale + cofinanziamento privato per gli investimenti sui territori.


Vi lascio intendere come il cofinanziamento privato sia rimesso alle imprese mentre il pubblico si gestisce gli investimenti camuffando talvolta la quota addizionale (uno dei principi cardine dei fondi strutturali) con sofisticati giri contabili.

Es: se un ente misto pubblico-privato volesse ricevere un fiananziamento europeo senza spendere una lira di tasca propria che fa?
Chiede un contributo all'assessorato, ad esempio, per un'attività X e con questo riesce a figurare una quota di investimento privato sufficiente per "cofinanziare" il contributo derivante dal fonso strutturale (che deve assolvere sempre, in quote che vanno dal 20% al 50% alla regola dell'addizionalità).
Questo è il campo dei disonesti, ovviamente.

Come si ferma tutto questo?

Attenzione, autodeterminazione, consapevolezza dei propri diritti, cultura nel senso di non-ingenuità, sfiducia selettiva - ovvero solo nelle persone che non si impegnano e non lavorano onestamente.
Chi ottiene risultati per i cittadini va premiato.
E così via: dal basso verso l'alto. Dal locale verso il sovranazionale.

Vedrete che solo in questa maniera ci ritorneranno indietro "reazioni" sane orientate al benessere collettivo. Curiamo le nostre "azioni" e ,forse, usciremo dal baratro.

Vedete, sono decisamente patriottico  ;): sono finito per citare Archimede per spiegarmi meglio...

enrico tomasi

  • Visitatore
Ciò che c'è fuori dai confini di siculandia è sempre migliore, sempre auspicabile. Io non sono d'accordo....
chi intendi con fuori dai confini, i Laender tedeschi, i Cantoni svizzeri, le province olandesi, alcune Comunità Autonome spagnole, il galles, la scozia e l'eire?
insomma, chi è che se la passa peggio di noi, in quale stato dell'europa viene speso peggio e c'e' meno corruzione e meno clientelismo che da noi?

Vedrete che solo in questa maniera ci ritorneranno indietro "reazioni" sane orientate al benessere collettivo. Curiamo le nostre "azioni" e ,forse, usciremo dal baratro.

ops...quale baratro? scusa, avevi appena detto che ciò che è fuori siculandia non è da auspicare, non è migliore. fammi capire, se qui siamo entrati in un baratro, oltre ai confini della nostra isola, che diavolo c'e'?

oggi parli di "malloppo" e  di baratro, ieri ad SC dicevi:
Citazione
si, si...come l'Argentina: precisi. Solo con qualche miliardo di fondi europei in più...
si,si...solo una guerra civile: magari tu ci dirigi tutti dalla postazione web. Che ne dici: ci vieni in piazza a manifestare il dissenso? Anche quella è "la forza dei numeri"
insomma spaventa, come siamo messi, bene o male, perche vedi, devi deciderti, o l'uno o l'altro.





hai idea di come vanno le cose fuori della sicilia, cosa s'intende per politica nel resto d'europa e come questa viene interpretata?

hai letto gli articoli stranieri che parlano dell'italia, della sicilia? SC parlava di bancarotta, qualche autorevole analista tedesco e americano parla addirittura di catastrofe economica e sociale!

hai compreso che opinione ha la gente in gran parte d'europa della sicilia quando si parla di politica, di denaro pubblico e sopratutto del denaro che ci manda buxelles?

sai con quali filosofie viene speso il denaro pubblico nel resto d'europa?

hai idea per quante sterline è costretto a dimettersi un ministro degli interni inglese se beccato a farsi i cavoli suoi con i soldi dei contribuenti?

hai saputo del fatto che in germania un parlamentare si è dimesso dopo uno scandalo, il quale lo vedeva solo e semplicemente segnalare tramite lettera dei prodotti industriali di un suo amico, al titolare di una catena di supermercati (privata), altro suo amico?

hai idea di quale opinione si fa la gente del mitteleuropa di un politico che dimostra o da semplicemente cenni di non saper gestire, di sprecare, o addirittura lucrare il denaro pubblico? hai idea di cosa gli spetta da chi lo incontra e lo riconosce per strada?
non fare ricerche su google, te lo dico io....sputi in faccia se gli va bene, e calci in culo quando gli va un po peggio!
altro che inviti a pubblici dibattiti e "richiesta di collaborazione" tra cittadini e cittadini con responsabilità pubbliche mandiamogli una mail... calci in culo anche via mail!
(e non mi venire nuovamente con la storia che dovrei conoscere meglio certi elementoni e i loro pseudo-movimenti o pseudo-partiti....me ne frego di gente come raffaele lombardo, ci passo alla larga io... e sopratutto, mi fanno pietà tutti quei poveri molluschi a loro accodati caro amico, specie se giovani!)


nulla di personale spaventa, tu chiedevi a me di fare prima un esperienza all'estero, altrimenti non avresti discusso con il medesimo su argomenti come "l'autonomia"...ma tu sai cos'e' l'estero?

vedi, io a 16 anni, dopo aver fatto le scuole elementari e medie in germania, ci tornavo 3 mesi l'anno per lavorarci durante le ferie estive, mentre in italia continuavo con gli studi. il mio primo impiego fu "addetto ai pissuar" nella fabbrica metalmeccanica dove lavorava mio padre. nonostante la crisi (paventatami da certi amici italiani), negli anni che seguivano, e visto il mio "brillante C.V.", guadagnato in mesi di "savoir faire" da "lavacessi", durante quei periodi riuscivo a trovare anche altri lavori,  lavapiatti, disinfestatore da ratti , e quando mi andava bene, facevo il cameriere.
certo, non erano lavori "soddisfacenti", ma mi consentivano di mantenermi durante gli studi, fare parecchi viaggi in europa e conoscere nuova gente, nuove realtà, altri modi di pensare e di vedere le cose.....ma sopratutto, imparare ad essere AUTONOMO.

ah gia', ma tu hai solo 26 anni e sei esperto in altri tipi di autonomia, sorry!



prima di dire che non ci arrendiamo, bisognerebbe anzitutto che intraprendessimo una battaglia...tu, se mai ne farai una, qui hai dimostrato di voler combatterla da generale, senza aver fatto manco il soldato.



ti consiglio di rileggerti questo topic per intero se hai intenzione di replicare spaventa, hai detto di tutto e l'esatto contrario di tutto durante questa discussione. ti prego di avere un po più di coerenza, non tanto per me..... ma per te stesso.

    saluti

« Ultima modifica: 20:07:45 pm, 16 Gennaio 2010 da Enrico Tomasi »

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Grazie per il consiglio. Ne terrò conto.

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
E adesso? Dopo lo sfogo e l'atteggiamento ostile nei confronti dell'interlocutore cosa succede?
Il problema clientelare ha subito un qualche contraccolpo, perlomeno nelle menti dei lettori? Non credo proprio.

Penso, piuttosto, che da questa discussione ognuno sia tornato indietro sulle proprie posizioni originali...senza arrivare ad una sintesi. Facendo molta difficoltà a riconoscere le ragioni dell'altro.

Calati iuncu ca passa la china. E' così che funziona, non è vero? Affinchè, nonostante parole e discussioni tutto rimanga com'è.

E' possibile che le parole conclusive di un simile dibattito siano il "consiglio" di Tomasi su come spaventa dovrebbe PENSARE e la risposta dello stesso con un "ne terrò conto"?

E' possibile che dalla discussione di un problema che ci riguarda tutti si debba andare a finire sempre sulla questione personale?

Ecco signori miei svaelato il senso della cultura siciliana. Un individualismo "a prescindere" o, se preferite "per principio" anche a costo di perdere di vista il centro del problema che ci affligge tutti, indistintamente.

Ci conoscono fuori di quì.Sanno benissimo che, in fin dei conti, ci perdiamo in faide più o meno cavalleresche orientate esclusivamente (quasi sempre) alla sterile vanità.
E' come se non importasse più il valore generale. E' il momento particolare che conta: la vittoria (fisica o verbale) dell' hic et nunc (quì ed ora).

Senza badare al resto.

Allora, giovini: comu finiu co clientelismu? stiamo meglio adesso?

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
E adesso? Dopo lo sfogo e l'atteggiamento ostile nei confronti dell'interlocutore cosa succede?
Il problema clientelare ha subito un qualche contraccolpo, perlomeno nelle menti dei lettori? Non credo proprio.

Penso, piuttosto, che da questa discussione ognuno sia tornato indietro sulle proprie posizioni originali...senza arrivare ad una sintesi. Facendo molta difficoltà a riconoscere le ragioni dell'altro.

Calati iuncu ca passa la china. E' così che funziona, non è vero? Affinchè, nonostante parole e discussioni tutto rimanga com'è.

E' possibile che le parole conclusive di un simile dibattito siano il "consiglio" di Tomasi su come spaventa dovrebbe PENSARE e la risposta dello stesso con un "ne terrò conto"?

E' possibile che dalla discussione di un problema che ci riguarda tutti si debba andare a finire sempre sulla questione personale?

Ecco signori miei svaelato il senso della cultura siciliana. Un individualismo "a prescindere" o, se preferite "per principio" anche a costo di perdere di vista il centro del problema che ci affligge tutti, indistintamente.

Ci conoscono fuori di quì.Sanno benissimo che, in fin dei conti, ci perdiamo in faide più o meno cavalleresche orientate esclusivamente (quasi sempre) alla sterile vanità.
E' come se non importasse più il valore generale. E' il momento particolare che conta: la vittoria (fisica o verbale) dell' hic et nunc (quì ed ora).

Senza badare al resto.

Allora, giovini: comu finiu co clientelismu? stiamo meglio adesso?


spaventa questo post che hai scritto  è la prova provata che i siciliani disconoscono il valore dell'informazione e della comunicazione in se.

questo è un forum  che ha la pretesa  di promuovere  dibattiti e in questo modo far ragionare e informare.
non ha alcuna pretesa di dare soluzioni, al massimo di vagliarle al ragionamento.

la sintesi che cerchi spetta a ciascuno dei lettori, non è pretesa ne mia ne di enrico ne penso di nessun altro inculcare con il forum delle verità rivelate, ma solo approfondire attraverso la dialettica quelle cose che ci vengono propinate per scontate.

c'è chi ha proposto di ingaggiare tutti i forestali ,grazie alla discussione in questo forum ci siamo fatti i conti quanto bisognerebbe pagare.

tu avevi dato nell'altro topic un ricetta per risolvere il problemi dei forestali ora qui in questo topic hai ammesso che è abbastanza complicato risolvere il problema ed evidentemente non basta la tua ricetta.

chiamare ostilità il ragionamento dialettico è tipicamente siciliano, quello di quei siciliani che non vogliono polemiche e preferiscono i lecchinaggi  per ottenere soldi per progetti fasulli.

parli di faide e di sterile vanità  perchè ti si fanno notare le contraddizioni?
le discussioni si aprono e si chiudono non possono continuare all'infinito, oramai è chiaro che questa discussione è finita se non hai da portare ulteriore argomenti al ragionamento

altrimenti sei libero di proporre altri argomenti , altri topic ,altra informazione  fallo non essere passivo io non voglio che questo sia il mio forum che si personifichi solo con me o con enrico, io desidero che sia di tutti altrimenti avrei aperto un blog non un forum.
Tuttavia pretendo che questo non sia l'ennesimo strumento propaganda delle sciocchezze per questo chiedo di essere seri e rigorosi e documentati, chiedo di essere Autorevoli non per i titoli che si possiedono ma per la capacità che questi titoli rappresentano, e per questo uso la dialettica come alla maniera di SOCRATE  per tirare fuori la verità.

non posso pretendere che a tutti piaccia mettersi alla prova, ma se qualcuno ama sentire il rischio di vedere negate le proprie certezze e l'idea che sboccia per poterle affermare allora il forum è il posto giusto per lui.

Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
benissimo. E quale sarebbe questa verità?

Che i siciliani sono, nella maggiorparte dei casi antropologicamente masochisti forse?

Oppure che il clientelismo è una condizione socio-politica frutto di una certa organizzazione statale?

Oppure che se viene segnalato Rubbia (in quanto portatore sano di conoscenza e professionalità)  è la medesima cosa piuttosto che segnalare pinco pallino sol perchè è figlio di...?
Oppure bisognerebbe non utilizzare questi metodi perchè amorali? Ma a chi la andiamo a raccontare questa storiella?

Una proposta: controllo con relativa sanzione sui contenuti dei c.v.? Se contiene una qualsiasi falsità si decade dall'incarico...

Uno strumento come un'altro per accertare le "competenze autocertificate"

PS: la maieutica di Socrate è servita a tirar fuori quali verità? Che i siciliani disconoscono il valore dell'informazione e della comunicazione in se? Che i siciliani non vogliono polemica?

Queste sono cazzate. Semmai è vero il contrario.

I siciliani (quelli dotati di buon senso) vogliono che si arrivi ad un punto delle discussioni e che le proposte avanzate siano concrete e non solamente sfoggio di belle parole. Vogliono vedere i fatti, il confronto serio, e le decisioni che ne scaturiscono. Perchè? Semplicemente perchè tutto questo è legato al nostro modo di stare al mondo.

PS1: "le mie contraddizioni" significa non essere d'accordo con le vostre?

Quindi ribadisco: la vostra ricetta per combattere il c.d. clientelismo?

A-uno stato autoritario
B-una bomba atomica
C-un lungo ma inevitabile processo di trasformazione culturale
D-autonomia e responsabilità finanziaria
E-andare a vedere cosa c'è fuori da Siculandia
F-la guerra civile fredda (quella che si combatte adesso in Italia tra "cultori della legalità" e "cultori del potere")
G-la soppressione dei partiti politici
H-la formazione di aggregazioni politiche con modalità di funzionamento differenti che mirano ad una maggiore partecipazione dei cittadini (es: vota il tuo assessore ai lavori pubblici!! Non farlo scegliere alla segreteria di partito)
I-la diffusione di internet
L-l'emancipazione femminile
M-la fine dei fondi europei in Sicilia
N-Corrado Guzzanti presidente
O-Cittadinanza immediata ai figli degli immigrati in Italia
P-fine dei politici di professione-riduzione del mandato e della permanenza in politica: max 10 anni
Q-riduzione numero parlamentari (all'Ars come a Roma)
R-riduzione indennità dei parlamentari
S-ruolo consultivo (obbligatorio ancorchè non vincolante) dei comitati dei cittadini per talune decisioni degli enti locali (ES: impegno annuo per manutenzione strade, acqua, energia...)
T-fine del complesso di inferiorità di cui troppi siciliani sono afflitti
U-ratto delle tunisine
V-soppressione degli enti ecclesiastici
Z-abolizione del concordato con lo Stato Vaticano con conseguenze non indifferenti per il terzo settore italiano (e siciliano)

Offline SC

  • Administrator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 3.061
  • Sesso: Maschio
  • Ci si impegna e poi si vede
    • Google Profile
Dr. Antonio Merenda laureato in scienze politiche le sembra pertinente questo post con la discussione in tema?
è così difficile aprire e strutturare un altro topic su discutere in maniera + appropriata?


benissimo. E quale sarebbe questa verità?

Che i siciliani sono, nella maggiorparte dei casi antropologicamente masochisti forse?

masochista significa godere dal soffrire,
i siciliani potrebbero vivere meglio ma non soffrono anzi stanno bene nella loro situazione infatti non vogliono regole che la cambino

"finchè la barca va... lasciala andare..."

Oppure che il clientelismo è una condizione socio-politica frutto di una certa organizzazione statale?

l'organizzazione è sempre frutto di scelte culturali  se uno vuole la segnalazioni alla "mericana" è chiaro che si organizzerà uno stato in cui tutti saranno bravi perchè l'ha detto x e non perchè y l'ha dimostrato

Oppure che se viene segnalato Rubbia (in quanto portatore sano di conoscenza e professionalità)  è la medesima cosa piuttosto che segnalare pinco pallino sol perchè è figlio di...?

pensi che rubbia non riesca a superare un concorso?


Oppure bisognerebbe non utilizzare questi metodi perchè amorali? Ma a chi la andiamo a raccontare questa storiella?

mmm ma non eri tu quello che citavi costituzionalisti come calamandrei cioè gente che ha scritto un articolo della costituzione che nelle amministrazioni pubbliche si entra solo per concorso?

secondo te la segnalazione da te proposta non è contraddizione con questo metodo?

io non li definisco amorali ma non li sostengo

Una proposta: controllo con relativa sanzione sui contenuti dei c.v.? Se contiene una qualsiasi falsità si decade dall'incarico...
stai togliendo pure il colloquio personale che succede alla presentazione del curriculum (certo è stato segnalato non c'è bisogno di controllo diretto... sicuramente rubbia è stato valutato così...)

scusami se si ha nel curriculum  un 30 e lode in economia politica come facciamo a sapere che è stato preso per una scopata col professore o perchè lo si faceva ridere facendo il buffone.

dimostrare con una prova di esame di sapere no?

PS: la maieutica di Socrate è servita a tirar fuori quali verità? Che i siciliani disconoscono il valore dell'informazione e della comunicazione in se? Che i siciliani non vogliono polemica?

scusa sei tu che ti lamenti della polemica , che ne neghi il valore didattico e pedagogico , io la esalto e c'ho fondato un forum e dico che è necessaria

questo topic per tornare in tema parlava anche dei forestali che volevano denunciare panorama, pensi che una denuncia di questo tipo dimostri il valore dell'affezione dei siciliani all'informazione?

le informazioni che abbiamo ricavato dalla discussione ti sembrano inutili?
Queste sono cazzate. Semmai è vero il contrario.

quindi ora stai dicendo che la polemica è utile culturalmente? ne stai  riconoscendo il valore informativo?


I siciliani (quelli dotati di buon senso) vogliono che si arrivi ad un punto delle discussioni e che le proposte avanzate siano concrete e non solamente sfoggio di belle parole. Vogliono vedere i fatti, il confronto serio, e le decisioni che ne scaturiscono. Perchè? Semplicemente perchè tutto questo è legato al nostro modo di stare al mondo.

si è vero i siciliani vogliono sempre soluzioni non ragionate infatti appena arriva il politico che gli promette il posto di lavoro la cosidetta soluzione o proposta seria gli danno il voto senza alcuna forma di ragionamento sulle eventuali conseguenze che quella soluzione comporta (ecco come siamo arrivati a 30 mila forestali)
mi raccomando continuaiamo ad assecondare la nostra gente in questo "buon senso"

PS1: "le mie contraddizioni" significa non essere d'accordo con le vostre?

no significa che se voglio, e già una volta l'ho fatto, posso prendere  parti del tuo discorso  e metterle in confronto  con altre parti del tuo discorso in cui sono in palese contrasto, tue contraddizioni perchè ti contrasti tu stesso.
mi vuoi costringere a rifarlo?



Quindi ribadisco: la vostra ricetta per combattere il c.d. clientelismo?

vediamo:

un cultura non approssimata pensi  possa aiutare?

laureati che vogliano entrare nelle amministrazioni pubbliche con esami di concorsi seri?non sarebbe un passo avanti di fronte alle segnalazioni?
« Ultima modifica: 10:46:21 am, 22 Gennaio 2010 da SC »
Informa anche tu con Openjournalism
----------------------
Così scrivo secondo le mie idee personali

Così come Amministratore del Forum
Regolamento

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Quindi abbiamo assodato che, alla maggiorparte dei siciliani va bene questa situazione....NE SEI SICURO?L'HAI LETTO IN QUALCHE STATISTICA?

Le segnalazioni riguardano tutti quei posti di lavoro in cui non si accede, per legge, tramite conconso pubblico.
Se poi mi dici che ogni assunzione nel pubblico impiego dovrebbe avvenire tramite conconso pubblico ti rispondo che sono d'accordo. Tuttavia, se non l'avessi ancora capito, il formato di c.v. europeo prevede uno spazio in cui vanno inserite le "referenze".
Non è un medo per segnalarsi avere una referenza? Vuoi abolire la segnalazione/referenza?

Meglio abolire il valore legale della laurea, no? Valutando il cv per conoscere ciò che il potenziale lavoratore ha fatto fin ora per poi testare (esame e/o colloquio) la sua effettiva preparazione.


Rubbia riesce di certo a superare un concorso. Purtroppo le sue idee possono scontrarsi con l'indirizzo politico del momento il quale farebbe si che l'eventuale bando risciedesse requisiti che il Prof. Rubbia fatalmente non possiede.
E' dura da accettare ma è così.


La segnalazione, presentazione,referenza etc. non sono il problema. Il problema è che non basta solo quella. E soprattutto se a presentare è il politico la stessa perde di significato.

Ma poi, scusami tanto. Se nel tuo c.v. scrivi come referenza che hai lavorato per uno dei fondatori di Google e il tuo datore di lavoro vuole accertarne la veridicità non ritieni sia una cosa inevitabile ancorchè legittima?

Credo che ci dovremmo concentrare sul raccomandare lo stupido come vera piaga della nostra società (si veda Borsellino)

Io non amo la polemica sterile e credo che il problema dei forestali affondi le radici nella mancata responsabilizzazione finanziaria della Regione Sicilia. Come te lo devo dire, in aramaico?

Sulle contraddizioni. Sei libero di fare ciò che vuoi con quel che dico. Basta che si arrivi ad una sintesi in cui, almeno poche persone, riescano a trovare un accordo condiviso (pur con delle proprie convinzioni personali)

enrico tomasi

  • Visitatore
Secondo te l'inventore di Google da chi o cosa era stato "segnalato"?
« Ultima modifica: 14:39:18 pm, 22 Gennaio 2010 da Enrico Tomasi »

Offline a.merenda

  • Global Moderator
  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 1.988
  • Sesso: Maschio
Loro sono due imprenditori geniali che hanno "creato" qualcosa di innovativo e estremamente funzionale.
Quando si ragiona a proposito dell'equilibrio generale di una comunità si deve tener conto della particolare situazione, sia storica che poltica, all'interno della quale questa vive ed opera.
Il contesto americano lega indissolubilmente l'idea alla profittabilità che da essa ne deriva sperando di generare, in questa maniera, innovazione continua. Di fatto fin ora c'è riuscita abbastanza bene anche se questo valore di fondo ha condotto la stessa comunità americana ad una crisi valoriale (poi anche economica e sociale)

Tornando a noi:
Sai come si sono presentati gli indiani che lavoravano per Gates quando sono tornati in India per esternalizzare alcuni servizi Microsoft? Così: "salve, io ho lavorato per Bill Gates e so fare questo questo e questo".
Una piccola garanzia oppure no? Una referenza importante oppure no?

Inoltre, come spero saprai, la logica del "page rank" che costituisce il fondamento del loro successo ci dice questo:

"[...] se un certo sito è citato e consigliato da molti altri significa che ha dei contenuti interessanti e quindi è giusto farlo vedere prima di altri.

In realtà il metodo adottato dai due studenti per calcolare il Page Rank è molto più complesso ed articolato; non si limita a contare i link ma tiene conto anche della “qualità” dei contenuti e dell’importanza dei siti da cui provengono i link. Ad esempio, se il sito della Microsoft consiglia o cita il mio sito, lo stesso acquista agli occhi di Google un valore maggiore rispetto al sito di un concorrente consigliato da un’azienda sconosciuta, e quindi avrà un PageRank più elevato del concorrente."

da: http://www.viasetti.it/google-story.htm


Ciò che hanno concepito, è la valutazione di link attendibili attraverso un sistema di citazioni "autorevoli" incrociate.

Potremmo prenderne spunto. Questa è un'applicazione dell'economia della conoscenza.

Non serve celarsi dietro la sterie richiesta di "bandi pubblici" che, in realtà non possono garantire proprio niente.

Quindi, prima di assumere gente alla forestale domandarsi: che esperienza ha? Chi lo certifica? Quali sono le tue referenze? Dove hai operato prima sul medesimo settore?


E' questo che dobbiamo combattere. La pretesa che, chi ha determinati compiti/responsabilità si sappia svolgere al meglio.

E questo passa per due vie: responsabilizzazione finanziaria della comunità X e controllo delle dichiarazioni in merito alle esperienze lavorative pregresse (sistama di citazioni autorevoli incrociate -- il Page Ranke applicato agfli uomini )




 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Facebook Comments

Link Consigliati:
Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

Increase your website traffic with Attracta.com
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!