Autore: negi Topic: Acqua Bene Comune:report seduta in IV Commissione Ambiente ARS del 20 giugno  (Letto 827 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline negi

  • Scrittore del Forum
  • *****
  • Post: 571
  • Sesso: Maschio
Il 9 giugno si è tenuta la seduta in IV Commissione Ambiente e territorio ARS, nella quale il Governo regionale ha illustato la propria proposta di legge "Disciplina in materia di risorse idriche", già presentata nella seduta di Commissione del 13 giugno, ed assunta all'unanimità come testo base dalla IV, accantonando di fatto il testo di Iniziativa Popolare e Consiliare dichiarato ammissibile ed in discussione già dal 2010.
Alla audizione di ieri sono stati invitati anche i rappresentanti del testo di legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali e l'On.le Panepinto che ha riproposto il testo a suo nome ad inizio legislatura. La seduta ha visto la relazione preliminare dell'On.le Palmeri che ha presieduto la sottocommissione per l'esame del nostro ddl che ha reso, sulla base dalle audizioni svolte da gennaio alla fine di maggio, una fotografia dello stato della gestione del SII in sicilia tuttaltro che efficente efficace ed economico. L'Assessore all'energia ed ai servizi di pubblica utilità Dott. Marino  ha illustato le finalità del testo del Governo che è stato poi maggiormente dettagliato dalla relazione dell'avvocato del dipartimento e dal Dott. Lupo Dirigente Generale. In sintesi la tesi del governo, che si dice per la ripubblicizzazione, ripropone le tre forme di gestione già previste dalla Galli come unica possibilità per non incorrere nella scure del Commissario dello Stato, a normativa vigente.per lo stesso motivo, e per i costi insostenibili di un eventuale contenzioso, Siciliaacque privatizzata al 75% non viene toccata ma si prevede la rimodulazione delle tariffe.
La nostra delegazione ha rappresentato, come già nel confronto con il Governo precedente, la grande e continuativa mobilitazione popolare e degli enti locali per la ripubblicizzazione, senza precedenti in sicilia e silenziata dagli organi di informazione, che si  è concretizzata nella presentazione del nostro testo di legge nel 2010, e nella vittoria referendaria del 2011 che anche in sicilia ha portato la maggioranza al voto con percentuali di SI anche superiori alla media nazionale. Abbiamo ricordato che il nostro testo, rivisto dopo gli esiti referendari da un tavolo tecnico congiunto per allinearlo alla disciplina scaturita dai referendum, è ancorato all'articolo 14 dello Statuto Regionale, che ha rango Costituzionale,  ed attribuisce competenza esclusiva in materia di risorse idriche alla Regione Siciliana. Abbiamo inoltre fatto un escursus delle gestioni esistenti e delle malversazioni ed illegittimità che in questi anni hanno contraddistinto le sei gestioni in essere, (o in liquidazione) gravate tutte da inadempienze rispetto alle quali, malgrado ci siano tutti gli strumenti legislativi per rescindere i contratti, non si sia ad oggi ancora fatto alcun passo.
La riorganizzazione complessiva dell'uso della risorsa idrica, l'aspetto legalitario, quello della partecipazione democratica, nonchè quello di dare risposta alla mobilitazione ed alla volontà Popolare e degli enti locali, non trova purtroppo a nostro avviso rispondenza nel testo del Governo, che elude il combinato disposto dei quesiti referendari e la chiara indicazione politica che ne deriva, e non accoglie alcun comma del nostro articolato. Inoltre, non si può non rilevare l'indisponibilità ad un confronto più volte richiesto ed accordato verbalmente, sia con il Presidente che con l'Assessore, ma mai avvenuto.
Per questi motivi abbiamo ritenuto di chiedere una relazione scritta sul  testo del Governo che ci consenta di fare le nostre osservazioni. Il Presidente della IV Commissione ha fatto propria la richiesta ed ha spostato la prossima seduta, prevista per oggi , al 26 giugno, e posposto gli emedamenti al testo del Governo al 1 luglio.
Sulla base del testo presentato dal Governo, e delle considerazioni portate, abbiamo annunciato che chiederemo al Presidente dell'Assemblea Regionale di separare l'iter dei due testi di legge, non potendo convenire sul fatto che il nostro venga incardinato a quello governativo. La legge 1/04 prevede infatti che trascorsi sei mesi dall'assegnazione in Commissione, se questa non esita un testo, la proposta di iniziativa Popolare e/o Consiliare venga iscritta al primo punto all'Odg della prima seduta utile per essere discusso in Aula Parlamentare.

L'Assessore ha voluto puntualizzare che laddove se ne presentino i casi il governo ha intenzione di intervenire per rescindere i contratti, così come sta per fare in provincia di Siracusa il Commissario del Governo, e che c'è una disponibilità a discutere nel merito le differenze tra i due testi. A fine audizione l'Assessore Marino ha voluto fissare un appuntamento con i promotori del ddl per martedi 25 in assessorato.
E' evidente che sia l'impianto che i contenuti dei due testi di legge sottointendono una filosofia politica assolutamente differente, e non si può non prendere atto del fatto che siamo arrivati ad un confronto con l'Assessore solo a presentazione avvenuta di un testo che si pone in alternativa al nostro, con la chiara intenzione, avendolo presentato il giorno successivo alla chiusura degli emendamenti sul nostro ddl, di neutralizzarlo.
 
L'Assessore ha voluto puntualizzare che laddove se ne presentino i casi il governo ha intenzione di intervenire per rescindere i contratti, così come sta per fare in provincia di Siracusa il Commissario del Governo, e che c'è una disponibilità a discutere nel merito le differenze tra i due testi. A fine audizione l'Assessore Marino ha voluto fissare un appuntamento con i promotori del ddl per martedi 25 in assessorato.
E' evidente che sia l'impianto che i contenuti dei due testi di legge sottointendono una filosofia politica assolutamente differente, e non si può non prendere atto del fatto che siamo arrivati ad un confronto con l'Assessore solo a presentazione avvenuta di un testo che si pone in alternativa al nostro, con la chiara intenzione, avendolo presentato il giorno successivo alla chiusura degli emendamenti sul nostro ddl, di neutralizzarlo.
 
« Ultima modifica: 10:38:07 am, 23 Giugno 2013 da negi »

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Facebook Comments

Link Consigliati:
Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

Increase your website traffic with Attracta.com
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!