Autore: a.merenda Topic: Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?  (Letto 8279 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Proudhon

  • Agli Inizi
  • *
  • Post: 33
  • Sesso: Maschio
Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
« Risposta #30 il: 12:23:45 pm, 21 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • Se avessi le tue idee politiche starei scodinzolando già da anni...caro "tesserato".

    Invece sto quì a fare astruse analisi (o presunte tali) augurandomi di imparare dal confronto con gli altri.

    Tornando al topic direi che ho trovato una risposta alle tante domande poste/mi. E cioè al quesito: "a che punto siamo?" direi che siamo al punto in cui le parole vengono utilizzate senza preoccuparsi più del loro significato.

    Termini come democrazia-sinistra-destra-libertà- lasciano il tempo che trovano poichè incarnate da individui che nulla hanno a che vedere con la levatura morale di coloro i quali hanno fatto la storia di questi termini.

    Far riferimento ad identità costruite a tavolino appare, quindi, l'unica via d'uscita pergli "amministratori del potere". La pletora dei servi non riflette ed introietta i comandi dei padroni dei piani alti e vaneggia di democrazia libertà etc. senza temere che i propri gesti (pensieri e parole) vengano sottoposti al vaglio della critica e, semmai, della confutazione.

    In tempi di vacche magre è bene ascoltare con attenzione gli interlocutori. Può darsi che con un pò d'attenzione (i poveri devono stare svegli per sopravvivere) si riesca a scorgere il malaffare e la disonestà di coloro i quali vivono da parassiti.

    Fatto questo è solo dal basso che è possibile una ricostruzione. Essa, superato il tempo della resistenza (le discariche di Terzigno, i pastori sardi, i docenti della scuola umiliati e sviliti, i ricercatori delle università trattati come perditempo, la supponenza-saccenza-arroganza del politico di turno che ti dice che tu non capisci un cazzo perchè non "metti le mani in pasta", la politica del fare anche se non si sa mai del "cosa" e "come", le truffe finanziarie legalizzate, etc etc etc) dovrà partire dalla SELEZIONE PER VALORE di individui che possano generare benessere attraverso L'ADEMPIMENTO DEL PROPRIO DOVERE PER MEZZO DELLE COMPETENZE EVENTUALMENTE ACQUISITE.

    Questo pensiero può essere benissimo collocato nella dimensione relativa "l'esaltazione delle diseguaglianze in materia di lavoro" dato che, per ciò che concerne il senso civico non ritengo opportuno seguire la scia dei "falsi egualitaristi di sinistra difensori dei diritti" poichè ritengo sia un modo per nascondere incompetenza rinfrancando inetti seduti, ahinoi, in posti di grande responsabilità e professionalità.

    Come vedi non è più un problema di destra e sinistra. Bensì di onestà e disonestà.

    Riportando il tutto a Sortino mi augurerei, quindi, un incontro tra individui di buon senso e dotati della necessaria capacità al fine di rilanciare un paese martoriato dai mediocri.

    Che abbiamo idee politiche affini l'ho semplicemente dedotto da quello che ho letto in passato, e lo conferma questo tuo ultimo post. Ti ho già detto che erano i modi di porsi a non piacermi, e ti ho appena chiesto scusa per i MIEI modi, e pubblicamente, così come pubblicamente ti ho attaccato.
    Quanto al discorso "principale", la mia posizione è quella di chi ritiene che il tempo della politica "di palazzo" sia storicamente al capolinea e che, almeno in realtà territorialmente ristrette, come quella comunale, sia arrivato il momento di sperimentare modi nuovi di amministrare la cosa pubblica. Non si può più pretendere, di questi tempi, di organizzare la vita politica di un comune allo stesso modo in cui si organizza quella di una regione o di una nazione. La vicinanza e lo stretto legame che esiste tra popolazione ed amministratori a livello locale andrebbero valorizzati e sfruttati in maniera positiva e costruttiva.
    È vero che si tratta di una questione di onestà o disonestà, ma è anche vero, altresì, che il peso degli "ideali" gioca ancora, per molti, un ruolo decisivo nella scelta dell'amministratore di turno (forse è solo questione di aspettare il ricambio generazionale generale, non saprei), ragion per cui mi permetto di essere, per una volta, un po' pessimista relativamente al futuro del nostro paese e, in generale, di tutte le realtà locali, destinate forse ancora per molti anni ad essere nient'altro che riproduzioni in piccolo di quella realtà politica nazionale che fa acqua da tutte le parti.

    PS: non capisco perché mi chiami "tesserato", sinceramente... l'unica tessera che ho è quella elettorale. Comunque spero che ci si sia chiariti sufficientemente.
    « Ultima modifica: 12:47:28 pm, 21 Ottobre 2010 da Proudhon »
    "W Berlusconi! Senza di lui non ci FOSSE la libertà."  - N. Bongiovanni, consigliere comunale PDL

    Offline SC

    • Administrator
    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 3.061
    • Sesso: Maschio
    • Ci si impegna e poi si vede
      • Google Profile
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #31 il: 14:15:59 pm, 21 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • A SC: mi dispiace averti trascinato in una discussione di questo tipo e caratterizzata da questi toni, ma non mi è piaciuto il modo in cui sei intervenuto nella stessa, forse perché mi aspettavo un intervento di tipo diverso, da parte dell'admin; fatto sta che non volevo certo che arrivassimo a questo punto, e ti chiedo scusa.

    accetto le scuse

    l'intervento + diplomatico che ti aspettavi era il primo, il massimo della mia diplomazia, in cui ti indicavo che stavi intraprendendo una direzione sbagliata, ad ogni modo  dichiaro il caso chiuso
    saluti
    Informa anche tu con Openjournalism
    ----------------------
    Così scrivo secondo le mie idee personali

    Così come Amministratore del Forum
    Regolamento

    Offline cherumubeddi

    • Scrittore del Forum
    • *****
    • Post: 925
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #32 il: 23:34:04 pm, 22 Ottobre 2010 »
  • Publish
  • x Proudhon: perchè adesso non sani la questione con Bongiovanni??? e della sua citazione incoda ai tuoi post???? e ti si aprirà il "paradiso".... eh eh eh   

    chi semu beddi!
    Az

    Offline Nunzio Cartelli

    • Piccolo Scriba
    • **
    • Post: 99
    • Sesso: Maschio
    Re:Movimenti, strascichi e sobbalzi politici: a che punto siamo?
    « Risposta #33 il: 18:52:24 pm, 16 Novembre 2010 »
  • Publish
  • Per quanto ho potuto leggere,ci sono delle verità sulla questione della canditabilità a primo Cittadino,però dobbiamo amaramente constatare che non sempre le ciambelle riescono col buco....Nessuno è perfetto.Credo che il tormentone sia ancora un pò lontano e non credo sia il caso di iniziare a pronosticare o alludere a nomi e persone che per il momento dormono o fanno finta di dormire. Godiamoci le festività.

     

    Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

    Facebook Comments

    Link Consigliati:
    Portale turistico per le vacanze a Siracusa e Provincia - vacanzesiracusa.com

    Increase your website traffic with Attracta.com
    Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente FORUM, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sar� aggiornato senza alcuna periodicit�. Non pu� pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite, non sempre ma in massima parte, sono tratte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.Il Gestore del FORUM, non � responsabile del contenuto dei commenti ai post, n� del contenuto dei siti "linkati"

    WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!